L'avventura del sarcofago d'oro: il Metropolitan Museum restituisce all'Egitto un prezioso reperto!

Il meraviglioso sarcofago d'oro di Nedjemankh, esposto al Met di NewYork, torna in Egitto. Era stato infatti venduto all'ignaro Museo grazie a documenti contraffatti. Guarda il video e scopri l'affascinante storia!

Il Metropolitan Museum of Art di New York restituirà all'Egitto un prezioso sarcofago ricoperto d'oro, che era stato acquistato nel 2017 al prezzo di 4 milioni di dollari.

Secondo l'ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan, infatti, il sarcofago, risalente al I secolo A.C., è stato trafugato dall'Egitto e venduto grazie a una documentazione contraffatta, di cui faceva parte una falsa licenza egiziana di esportazione, datata 1971. Il Metropolitan Museum l'aveva acquistato, in totale buona fede, da un commerciante d'arte di Parigi. Adesso, scoperta la provenienza illecita del manufatto, il MET la restituirà al Ministero delle Antichità, in Egitto. 

Daniel Weiss, CEO del MET, ha dichiarato che «dopo aver scoperto che il Museo era stato vittima di una frode e aveva preso parte, pur se in totale buona fede, a un commercio illegale di antichità, abbiamo collaborato con l'ufficio del procuratore distrettuale per riportare l'opera in Egitto... Prenderemo in considerazione tutti le possibilità di recuperare il denaro speso per l'acquisto del sarcofago... e ci impegneremo a trovare dei metodi per favorire la giustizia e scoraggiare offese future al patrimonio culturale». Il MET ha anche dichiarato che sottoporrà a revisione l'intero processo di acquisizione delle opere.

Il prezioso sarcofago esposto al Metropolitan Museum era già stato ammirato da mezzo milione di visitatori. A giudicare dalle iscrizioni che riportava, racchiudeva i resti di Nedjemankh, sacerdote di alto rango della città di Herakleopolis.

Scopri il sarcofago di Nedjemankh nel video.

 

Now on air