Star Team e Piloti F1, l’abbraccio dei campioni alla solidarietà

Star Team e Piloti F1, l’abbraccio dei campioni alla solidarietà

A Monte Carlo spettacolo e 5 gol per la sfida a calcio con Charles Leclerc e il Principe Alberto II

di Andrea Munari

Cinque gol, sudore, impegno e spettacolo offerto da tanti campioni, spinti dall’entusiasmo del pubblico monegasco e non solo, che ha risposto all’invito per assistere alla tradizionale sfida di calcio nella settimana del Grand Prix di Monaco. In campo tanti campioni di ieri e di oggi in rappresentanza di quasi tutte le discipline sportive, in forza allo Star Team for The Children e alla Formula 1 Drivers Team, ovvero la Nazionale Piloti. Un appuntamento di cui Radio Monte Carlo è Radio Ufficiale sin dalla prima edizione.

Martedì 21 maggio alle 19 si è svolta la partita che, oltre a divertire giocatori e tifosi in tribuna, aiuta l’infanzia meno fortunata, dato che il ricavato dell’incasso contribuisce a finanziare progetti benefici nel mondo.

In 26 anni di attività, la Fondazione Star Team Monaco ha raccolto e impiegato oltre 7 milioni di euro.

Poco prima dell’inizio c’è anche stato un minuto di silenzio per ricordare Niki Lauda, tre volte Campione del Mondo in F1, scomparso il 20 maggio scorso, e per rendere omaggio alla memoria del papà di Max Biaggi.

Per la cronaca, il match è stato vinto dallo Star Team per 3 a 2, proprio come la precedente edizione.

Il Principe Alberto II è sceso in campo con la fascia di capitano e ha giocato nel suo ruolo abituale di terzino. Al suo fianco tra gli altri, Pierre Casiraghi, Ezio Greggio, Max Biaggi, Ezio Gianola, Mark Webber, Gustavo Zito, Andrea Caldarelli, Flavio Roma e due grandi ex del calcio, Hristo Stoichkov e William Gallas.

Sull’altro fronte con Riccardo Patrese capitano, hanno brillato Felipe Massa, Maro Engel, Antonio Giovinazzi e Mick Schumacher, figlio di Michael. Naturalmente cori e applausi sono andati al pilota di casa Charles Leclerc, 21 anni, monegasco, da questo Mondiale al volante della Ferrari.

La manifestazione è stata un successo, tanti gli autografi e i selfie concessi ai fan. Il Principe Alberto II e Charles Leclerc hanno posato con il trofeo in mano e chissà, forse in quel momento il loro pensiero è andato anche al Gran Premio che si corre domenica 26 maggio nel circuito monegasco. Sono in tanti a sognare un podio con il giovane ferrarista sul gradino più alto, mentre suonano gli inni italiano e monegasco. Proprio come è avvenuto allo stadio prima della partita, con le due formazioni schierate in mezzo al campo.

Fino a domenica 26 maggio si può anche sognare a Monte Carlo.

(Foto Jean-Marc Folleté)

Now on air