#Sponsored

Radio Monte Carlo riaccende i microfoni sulla seconda edizione del Sicilia Jazz Festival

Un evento unico e tante eccellenze artistiche promosso dalla Regione Siciliana

Dal 24 Giugno al 05 Luglio, nel cuore del centro storico di Palermo ed in alcuni dei più bei suggestivi siti monumentali, si susseguiranno concerti tra big, musicisti residenti, Maestri e giovani talenti dei Conservatori siciliani.

Radio Monte Carlo riaccende, per il secondo anno consecutivo, i suoi microfoni per raccontare atmosfere e aneddoti, tramite la voce del nostro Maurizio di Maggio, presente on field.

Il Sicilia Jazz Festival aprirà i battenti il 24 giugno con una doppia “prima mondiale”. In scena due grandi nomi del jazz internazionale: la Concertgebouw Jazz Orchestra con la grande artista olandese Trijntje Oosterhuis sul palco dello Steri nel Jazz Village alle ore 19.30 per presentare “Sing Sinatra”. Due ore dopo il pubblico potrà ascoltare le orchestrazioni e gli arrangiamenti di canzoni d’autori italiani, a cominciare da “Almeno tu nell’universo”, la cover di Mia Martini, appositamente commissionati al Grammy Award Michael Abene e che, per il concerto di apertura del ciclo del Teatro di Verdura alle ore 21.30, Paolo Fresu interpreterà in prima assoluta, accompagnato dall’Orchestra Jazz Siciliana, diretta dal resident conductor, Domenico Riina.

Cosa accadrà

Il centro storico sarà animato da tanta musica Jazz ad opera delle Marching Brass Street Band che gireranno lungo le sue vie, il cartellone si arricchisce con le esibizioni dedicate ai cinque Conservatori Siciliani: Alessandro Scarlatti di Palermo, Arcangelo Corelli di Messina, Antonio Scontrino di Trapani, Arturo Toscanini di Ribera e l’Istituto Superiori di Studi di Musica Vincenzo Bellini di Catania, anche quest’anno pronti ad esibirsi con i loro dipartimenti jazz.

Confermata anche la partecipazione di artisti di tutto il territorio siciliano tra cui Gianni Gebbia, Rita Collura, Alessandra Bertolino, Francesco Nicolosi, le Cordepazze, il Jazz Out Project Trio, Marianna & amp Joe Costantino Group.

L’Orchestra Jazz Siciliana è pronta ad accompagnare i numerosi Big internazionali sul palco del Teatro di Verdura con una rosa di Direttori d’Orchestra che si alterneranno: Gabriele Comeglio, Giuseppe Vasapolli, Piero Romano, Domenico Riina, Antonino Pedone e Vito Giordano.Il concerto di apertura del ciclo del Teatro di Verdura comincia, alle ore 21.30, con l’interpretazione di Paolo Fresu in prima assoluta.

jazz

Gli ospiti internazionali e Nazionali

Sbarcano in prima assoluta in Sicilia gli Snarky Puppy, la band jazz e fusion di Brooklyn guidata dal bassista, compositore, produttore Michael League, vincitore del Grammy Award 2017 per Migliore Album Strumentale Contemporaneo. Altro fiore all’occhiello è la cantante statunitense Dianne Reeves, insieme con le sue pari Dee Dee Bridgewater, Diana Krall e Cassandra Wilson è considerata una delle più importanti interpreti femminili di jazz del nostro tempo. 

E ancora, Paolo Fresu, Raphael Gualazzi, Sarah Jane Morris, Max Gazzé, New York Voices, Fay Claassen, Tom SealsIvan Lins & Jane Monhait, Simona Molinari e il Grammy Award Christian McBride.

Oltre ai momenti musicali, sono previste delle presentazioni di libri e delle rappresentazioni video che avranno come tematica l’importanza della musica jazz quale strumento di libertà per la pace.

Ad esempio lo spazio speciale all’Intallazione Urbana al Jazz Village: allestimento è curato sempre dalla Regione Siciliana Assessorato Turismo Sport e Spettacolo, e nello specifico dall'architetto Laura Galvano, le fotografie di Arturo Di Vita ed il coordinamento editoriale di Rosanna Minafò. Il tutto si snoderà lungo il Vicolo Valguarnera, la Via Canta Vespri e le Piazze Croce dei Vespri e Teatro Santa Cecilia , costeggiando, in vario modo Palazzo Gangi di Valguarnera, il Teatro Santa Cecilia.

L'installazione è pensata come una serie aerea di immagini che raccontano la prima edizione del Sicilia Jazz Festival: i Big internazionali che negli ultimi decenni si sono esibiti al Brass Group, una zona dedicata all'Orchestra Jazz Siciliana ed un’altra alle Donne del Jazz per le Donne dell'Ukraina. Sono foto di artiste che si sono esibite al Brass. La tematica infatti di quest'anno è proprio dedicata al JAZZ come strumento e linguaggio universale di libertà compreso a livello internazionale, senza confini, una libertà sociale e quindi di pace e di unione dei popoli. Le immagini su tela saranno esposte tra gli edifici del quartiere secolare di Palermo, come una teoria di lenzuola sotto il sole trasportate dal vento. L'artificio urbano, così considerato, connota l'anima popolare dei quartieri siciliani e della stessa musica jazz.

Scoprite gli sconti e gli incentivi See Sicily e prenotate il vostro evento su Sicilia Jazz Festival.

Operazione finanziata con Fondi del PO FESR Azione 6.8.3.

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su