Do You Really Want To Hurt Me: storia della canzone che Boy George non voleva pubblicare!

Incredibile, ma vero, l'artista si era opposto alla pubblicazione di quella che sarebbe diventata una grande hit. Ecco perché...

Do You Realy Want To Hurt Me: storia della canzone che Boy George non voleva pubblicare!

Quando si parla di Boy George e di Culture Club, la prima canzone che viene in mente è l'indimenticabile "Do You Really Want To Hurt Me". Ma forse pochi sanno che in realtà Boy George non voleva che il brano fosse pubblicato e che invece si trattò del pezzo che salvò la vita alla abnd, proeittandola verso il successo.

A raccontare la vera storia dell ahit è stato il libro "Quello che le canzoni non dicono" di Davide Pezzi. Dunque, ecco cosa accadde: nel 1982 i Culture Club pubblicano l'album "Kissing To Be Clever", che stenta ad affermarsi. La casa discografica pensa di lasciar perdere, ma si tenta un'ultima carte: un singolo, il terzo tratto dal disco. Appunto, "Do You Really Want To Hurt Me". I dubbi sono molti, la canzone non sembra in sintonia con la moda musicale del momento.

Soprattutto è Boy George a opporsi, come ha raccontato in un'intervista: "I nostri primi due singoli avevano fallito. Quel singolo era la nostra ultima possibilità. Ma ho minacciato di andarmene se l’etichetta lo avesse pubblicato. Non mi sembrava che ci rappresentasse, non era musica da club. Il nostro pubblico aveva bisogno di qualcosa su cui ballare e 'Do You Really Want to Hurt Me' era troppo lenta, troppo personale, troppo lunga. Mi sbagliavo totalmente. Il suo successo è stata una grande lezione per me: ho imparato che essere personali era la chiave per toccare le persone». 

Boy George inoltre non voleva la pubblicazione anche perché la canzone parlava della sua intimità e della sua relazione segreta con Jon Moss, batterista dei Culture Club: "Era così personale, in un modo che le altre nostre canzoni non erano. Riguardava Jon. Tutte le canzoni riguardavano lui, ma erano più ambigue". In seguito, Boy George ha invece dichiarato: "Ho scritto la canzone su un altro mio ex partner, Kirk Brandon. Ma quando scrivi canzoni su altre persone, sono comunque su di te. Interpretavo la vittima: 'Oh, perché mi stai facendo questo?' Nel passato, ho trascorso così tanto tempo a cercare di cambiare le persone di cui ero innamorato, e non a cercare di cambiare me stesso».  

"Do You Really Want To Hurt Me" diventò una hit, soprattutto quando i Culture Club si esibirono al programma televisivo "Top of the Pops". Il loro show fu programmato perché Elton John non si esibì e dunque c'è anche un pizzico di Elton nel la fortuna della band... A colpire fu anche il look di Boy George, che comunque non era studiato per l'occasione. L'artista si vestiva in quel modo fin da quando frequentava la scuola: "Porto i capelli in questo modo perché mi fanno sembrare il viso più lungo, porto il cappello perché mi fa sembrare più alto, i vestiti neri perché mi fanno sembrare più magro, e il trucco perché mi fa sembrare più bello". 

A conquistare il pubblico fu anche il videoclip della canzone, diretto dal celebre regista Julian Temple ("Absolute Beginners").

(Foto Getty Images) 

Webradio

RMC Hits
 
RMC Italia
 
RMC VIP Lounge
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Monte Carlo R&B
 
RMC Love Songs
 
RMC Great Artists
 
RMC 80
 
RMC 90
 
RMC Marine
 
RMC Cool
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo Acoustic
 
Radio Monte Carlo Voyage Voyage
 
Radio Monte Carlo Disco Funk
 
Romantic Rock
 
RUNNING RADIO
 
RMC Party
 
GYM RADIO
 
rmc
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Franco Battiato
 
Radio Bau & Co
 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su