Il Corpo e l’Anima- Da Donatello a Michelangelo - Scultura italiana del Rinascimento

Dal 21 luglio al 24 ottobre al Castello Sforzesco di Milano una imperdibile mostra che racconta il Rinascimento attraverso la scultura

Le Sale Viscontee del Castello Sforzesco di Milano ospitano, dal 21 al 24 ottobre 2021, la mostra "Il Corpo e l’Anima, da Donatello a Michelangelo. Scultura italiana del Rinascimento".

Radio Monte Carlo è radio ufficiale

L'esposizione racconta i principali temi che percorrono l’arte italiana nella seconda metà del Quattrocento attraverso la scultura, in dialogo con le altre arti (pittura, disegni e altri manufatti). In mostra, opere di Donatello e Michelangelo, ma anche di Tullio Lombardo, Bertoldo di Giovanni, Antonio Pollaiolo, Bartolomeo Bellano, Bambaia, Francesco di Giorgio Martini, Sansovino, Giovanfrancesco Rustici, Cristoforo Solari.

A essere indagata è la figura umana, come insieme di corpo e anima, che nella scultura del Rinascimento  non si contrappongono. Anzi, sono proprio le pulsioni dell'anima a essere narrate dagli artisti  attraverso l’attitudine dei corpi. 

Corpi che gli artisti rappresentano con grande ricchezza espressiva, ritraendoli a riposo, in movimento, durante la lotta, nei momenti più sognanti. 

La mostra, articolata in quattro sezioni (Guardando gli antichi: il furore e la grazia, L’arte sacra: commuovere e convincere, Da Dionisio ad Apollo, Roma “Caput mundi”) racconta il fiorire di stili del tempo, che non possono essere limitati al solo ambito fiorentino, ma sono nutriti da diverse tradizioni locali, senza dimenticare l’influenza dell’arte cortese fiamminga e della Borgogna.

Più di 120 le opere in esposizione, con prestiti provenienti dai più prestigiosi musei al mondo: dal Metropolitan Museum di New York, dal Musée du Louvre di Parigi, dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, dal Museo Nacional del Prado di Madrid , dal Museo Nazionale del Bargello di Firenze, dal Victoria&Albert Museum di Londra.


Nella prima sezione (Il furore e la grazia) si ammirano opere di Antonio del Pollaiolo, Francesco di Giorgio Martini o Bertoldo, fino ad arrivare a Verrocchio, Leonardo e Gianfrancesco Rustici, tra forza muscolare ed eleganti drappeggi.
Il pathos religioso è raccontato nella sezione Commuovere e convincere, per toccare nel profondo con l'arte il cuore dei fedeli. In questa sezione, si ammirano opere di Donatello, Guido Mazzoni, Giovanni Angelo del Maino in Lombardia.

L'influenza dei grandi modelli classici è narrata nella sezione Da Dionisio ad Apollo. La scultura cerca una nuova armonia che trascende il naturalismo dei gesti e dei sentimenti estremi: è una ricerca particolarmente evidente in Veneto e in Lombardia (con Riccio, l’Antico, il Moderno, Cristoforo Solari, Antonio Lombardo, fino a Bambaia), ma anche in Toscana (Jacopo Sansovino, Baccio da Montelupo, Andrea della Robbia).

Si chiude con la sintesi formale di Michelangelo, che  integra la conoscenza scientifica del corpo con l’ideale assoluto di bellezza e la volontà di superare la natura con l’arte 

La mostra è curata da Marc Bormand, conservatore della scultura italiana al Museo del Louvre, da Beatrice Paolozzi Strozzi, direttrice del Museo Nazionale del Bargello dal 2001 al 2014 e da Francesca Tasso, conservatrice responsabile delle Raccolte artistiche del Castello Sforzesco 

Webradio

RMC Hits
 
RMC Italia
 
RMC VIP Lounge
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Monte Carlo R&B
 
RMC Love Songs
 
RMC Great Artists
 
RMC 80
 
RMC 90
 
RMC Marine
 
RMC Cool
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo Acoustic
 
Radio Monte Carlo Voyage Voyage
 
Radio Monte Carlo Disco Funk
 
Romantic Rock
 
RUNNING RADIO
 
RMC Party
 
GYM RADIO
 
rmc
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Franco Battiato
 
Radio Bau & Co
 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su