Padova si candida a diventare Patrimonio dell’Umanità UNESCO: il video

Grandi capolavori come la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto e i cicli pittorici del Trecento: Padova si candida a diventare Patrimonio UNESCO nel 2020

Padova è una città ricca di splendidi monumenti e grande arte. Non stupisce dunque che sia candidata a entrare tra i Patrimoni dell'Umanità UNESCO. Il verdetto arriverà nel 2020. Intanto, è già nato il progetto Padova Urbs picta, che raccoglie otto meravigliosi luoghi della città, da visitare assolutamente.

La gemma è naturalmente la Cappella degli Scrovegni, grande capolavoro di Giotto, affrescata tra il 1303 e il 1305, dall'indimenticabile volta azzurra (il colore fu ottenuto dai più preziosi dei materiali, i lapislazzuli). Poco distante merita una visita anche la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo degli Eremitani, con i suoi cicli di affreschi trecenteschi. Risalgono sempre al Trecento le pitture murali mozzafiato del Palazzo della Ragione, antica sede dei tribunali cittadini, con il più grande salone pensile d’Europa: Gli altri monumenti da non perdere sono il Battistero della Cattedrale, la Cappella della Reggia Carrarese e la Basilica e Convento del Santo, visitata da una moltitudine di pellegrini devoti a Sant'Antonio e da appassionati d'arte, affascinati dagli affreschi di Giotto, di Giusto de’ Menabuoi, di Altichiero da Zevio e Jacopo Avanzi. A chiudere la lista degli otto monumenti, gli Oratori di San Giorgio e di San Michele.

Una visita a Padova non può poi tralasciare una visita all'incantevole Piazza delle Erbe e una sosta nello storico Caffè Pedrocchi. 

 

  

Now on air