Oggi Anna Frank avrebbe compiuto 90 anni

Anna Frank era nata il 12 giugno 1929. Il suo diario è una delle testimonianze più drammatiche delle persecuzioni naziste

Anna Frank era nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929. Dopo l'avvento del nazismo in Germania, la famiglia si era trasferita in Olanda, ma le persecuzioni antisemite erano giunte anche in quel paese, così nel luglio del 1942 i Frank e un'altra famiglia ebrea si rifugiarono in un appartamento segreto. Il rifugio li protesse per due anni: il 4 agosto 1944 la Gestapo fece irruzione nel nascondiglio e deportò tutti nei campi di concentramento. Anna morì in quello di Bergen Belsen nel marzo del 1945. 

Anna Frank aveva raccontato la vita nel rifugio e tutte le sue emozioni e speranze, spazzate via dalla ferocia nazista, nel suo diario. Che, ritrovato dal padre, è stato pubblicato, diventando un classico della letteratura e una lezione contro ogni barbarie e sopraffazione dell'individuo. Alla tragica vicenda di Anna è stato anche dedicato un film.

 Il diario di Anna Frank

Pellicola del 1959 ispirata al diario della ragazza simbolo della deportazione ebraica. Il film, diretto da George Stevens, racconta la clandestinità di Anna e della sua famiglia ad Amsterdam, prima della loro cattura e dell'internamento nei campi di sterminio. Fu presentato al 12° Festival di Cannes. Vinse 3 premi Oscar.

Le persecuzioni naziste hanno ispirato anche numerosialtri film. Questi quelli da vedere, per non dimenticare

 La vita è bella

Film del 1997 che ha consacrato a livello mondiale il nostro Roberto Benigni (regista e interprete). Pellicola vincitrice di ben 3 Oscar, come miglior attore protagonista, miglior colonna sonora e miglior film straniero. La vicenda è incentrata su una famiglia ebrea italiana che viene deportata in un campo di concentramento.


Il pianista

Una delle storie più toccanti sul tema Shoah. Realizzato nel 2002 da Roman Polanski e interpretato da Adrien Brody, è ispirato dall’omonimo romanzo autobiografico di Wladyslaw Szpilman, il film è stato vincitore della Palma d’Oro al Festival di Cannes. La pellicola narra la storia di un pianista ebreo durante la creazione del ghetto di Varsavia.  

Schindler’s List

Uno dei più famosi lungometraggi sull'Olocausto: è uscito nel 1993 per la regia di Steven Spielberg. Nel cast Liam Neeson, Ben Kingsley e Ralph Fiennes. E' ispirato al romanzo di Thomas Keneally. La trama è basata sulla vita di Oskar Schindler, un tedesco che durante la Seconda Guerra Mondiale salvò oltre 1100 ebrei. La pellicola ha vinto 7 Oscar tra cui miglior film e miglior regia.  

La scelta di Sophie

Tratto dal bestseller di William Styron, è un film del 1982, diretto da Alan J. Pakula, che narra l’amore di uno scrittore per una ragazza sopravvissuta all’Olocausto. La protagonista è Meryl Streep, una donna polacca che, arrestata e diretta in un campo di concentramento, deve scegliere quale tra i suoi due figli salvare, vivendo per tutta la vita con un doloroso e oscuro senso di colpa. 

Now on air