Melania Trump e Anna Wintour: scontro su Vogue

La copertina di Vogue accende la polemica tra la First Lady Melania Trump e la direttrice del celebre magazine Anna Wintour: scopri perché

Polemica a distanza tra la First Lady Melania Trump e la potente direttrice di Vogue USA Anna Wintour.

Il motivo del contendere? La copertina del celebre magazine. In un'intervista alla CNN, Anna Wintour ha infatti dichiarato che «bisogna sostenere quello in cui si crede e bisogna assumere una posizione. Le donne di cui tracciamo un profilo nel magazine sono quelle che sosteniamo, quelle che riteniamo leader. Soprattutto dopo la sconfitta del segretario di stato Clinton nel 2016, riteniamo che le donne debbano avere una posizione di leadership e intendiamo sostenerle». Tra i personaggi positivi citati dalla Wintour, e dunque possibili donne-copertina della rivista, la direttrice di Vogue aveva nominato Michelle Obama e la senatrice democratica candidata alla Casa Bianca Kamala Harris, definite « donne che riteniamo essere icone in grado di ispirare le donne da una prospettiva globale».

Nessuna citazione per Melania Trump, apparsa sulla copertina di Vogue nel 2005, in occasione delle nozze con Donald Trump, e da allora mai più comparsa sulla prestigiosa cover di Vogue. Neanche durante la campagna elettorale o dopo essere diventata First Lady. Michelle Obama e Hillary Clinton invece sono state più volte immortalate sulla copertina del mensile.

Anna Wintour snobba dunque Melania? Per tutta risposta la portavoce della First Lady ha risposto snobbando Vogue: «Essere sulla copertina di Vogue non descrive Melania Trump, ci è già stata tanto tempo fa. Il suo ruolo come First Lady e tutto ciò che fa sono molto più importanti di una superficiale copertina... si tratta solo di un'ulteriore prove di come l'industria dei magazine di moda sia faziosa, e mostra come sia insicura Anna Wintour. Sfortunatamente Melania Trump è abituata a questo tipo di atteggiamento».

(Foto Getty Images)

 

 

 

Now on air