9 curiosità sui Peanuts

Charlie Brown, Snoopy, Lucy: era il 2 ottobre 1950 quando negli Stati Uniti debuttavano i Peanuts. Ecco 9 curiosità che li riguardano

Era il 2 ottobre 1950 quando le strisce dei Peanuts furono pubblicate su sette diversi quotidiani statunitensi. Ecco 9 curiosità su Charlie Brown e i suoi amici.

1 - In 50 anni l'autore dei Peanuts, Charles Schulz ha disegnato 17.897 strisce dei Peanuts. I fumetti sono stati tradotti in più di 20 lingue e pubblicati in circa 70 paesi. 

2 - Il titolo originale era Li'l Folks (personcine). Il nome Peanuts (noccioline) fu dato dalla United Feature Syndicate, grande distributore di fumetti americano.

- Il personaggio di Snoopy è stato ispirato al carattere di un cane che Schulz ebbe da bambino. Il nome  era stato suggerito dalla madre del cartoonist, di origini norvegesi.

4 - In Italia i Peanuts appaiono nel 1965 sulla rivista linus dal nome  del migliore amico di Charlie Brown, Linus van Pelt.

- Linus van Pelt iniziò a parlare due anni dopo la sua prima apparizione. Sempre due anni dopo, ebbe la copertina da cui non vuole mai separarsi.

6 - Il modulo lunare e il modulo di comando della missione lunare Apollo 10 furono battezzati Snoopy e Charlie Brown. 

7 - In Italia, "la grande zucca", personaggio che appare ad Halloween, è stata ribattezzata il "grande cocomero".

8 - Il personaggio di Schroeder suona sempre brani di Beethoven, anche se il primo pezzo suonato in assoluto è il "Preludio in sol minore" di Sergej Rachmaninov.

9 -  I personaggi dei Peanuts crescono molto lentamente: Charlie Brown nelle prime strisce ha quattro anni e arriverà ad averne otto.

Now on air