Like a Virgin: tutte le sue versioni più stravaganti

Madonna ha sempre reinterpretato in modo originale la sua celebre hit: ecco le sue performance più stravaganti

Il 22 dicembre di 34 anni fa “Like a Virgin” di Madonna festeggiava la sesta settimana di permanenza al primo posto nelle classifiche dei singoli. Segno di un successo che sarebbe durato nel tempo. Pubblicato il 6 novembre del 1984 da una giovanissima Madonna, il brano è stato un fulmine a ciel sereno che ha conquistato tutto il mondo. “Like a Virgin” rimase in testa alle classifiche statunitensi per oltre un mese e mezzo e in poco tempo fece il giro del mondo consacrando Madonna come regina del pop.

Ancora oggi “Like a Virgin” è uno dei brani più amati dall’artista statunitense e durante le sue innumerevoli esibizioni dal vivo Madonna non perde mai l’occasione per reinterpretare il brano in maniera originale. Anzi, la canzone viene utilizzata dalla cantante proprio per dare spazio alla sua creatività e alla sua stravaganza, proponendo sempre versioni inedite e particolari.

Agli MTV Video Music Awards del 1984 ad esempio, poco dopo l’uscita del brano, Madonna volle fare le cose in grande: all’inizio voleva esibirsi con una tigre del Bengala ma la produzione glielo vietò così la cantante decise per una enorme torta nuziale da 15 metri e un eclettico abito da sposa bianco.

Da non dimenticare la performance del 1993 al The Girlie Show dove Madonna si presentava vestita con frac e cilindro e cantava con uno spiccato accento tedesco.

Nel Blond Ambition Tour del 1990, tour mondiale che lanciò per sempre la carriera della signora Ciccone, la cantante si esibiva con “Like a Virgin” con reggiseno a cono mentre si mostrava sensuale e ammiccante su un letto di raso rosso pieno di cuscini. La sua interpretazione provocò scandalo nel mondo religioso e addirittura fu costretta ad annullare la tappa a Roma in quanto il Vaticano l’aveva duramente condannata.

L’episodio non fu affatto dimenticato da Madonna che nel 2008, durante il suo concerto a Roma dello Sticky e Sweet Tour affermò: «Dedico questa canzone al Papa, perché anch'io sono una figlia di Dio».

Now on air