Extra

La sposa accompagnata all'altare dall'uomo con il cuore del padre

Il giorno delle sue nozze Jeni Stepien è stata scortata in chiesa da Arthur Thomas, l'uomo sopravvissuto grazie al cuore del padre.

Che il giorno del matrimonio regali emozioni indelebili ai novelli sposi non è certo una novità. L'occhio lucido, però, viene spesso anche agli invitati in momenti commoventi come l'ingresso della sposa in chiesa accompagnata dal padre. Le nozze di Jeni Stepien però devono essere state sicuramente da brividi perché ad accompagnarla all'altare c'era una persona speciale. 

Si tratta di Arthur Thomas, l'uomo che ha ricevuto il cuore di suo padre, in seguito al suo assassinio nel 2006. Come riportato da Pittsburgh's KDKA, Jeni ha deciso di invitare l'uomo chiedendogli di scortarla all'altare al suo matrimonio, in modo di avere con sé un "pezzo" di suo padre in un giorno così speciale. 

"Jeni mi ha scritto - ha dichiarato Thomas - spiegandomi che era la figlia dell'uomo che mi donò il cuore e che il 6 agosto si sarebbe sposata". Poi è arrivata la proposta: "Qualora fossi interessato, ti andrebbe di accompagnarmi all'altare?"

Thomas, residente in New Jersey, non ci ha pensato due volte e, il giorno della cerimonia, si è presentato nella chiesa di Swissvale, in Pennsylvania, per esaudire il desiderio di Jeni. "Ero in punto di morte quando il padre di Jeni è stato ucciso e avevo bisogno di un cuore in poco tempo, altrimenti me ne sarei andato in pochi giorni. Non c'è onore più grande che accompagnare a sposarsi la figlia dell'uomo che ti ha donato il cuore. Non posso immaginare un onore più grande".

Ovviamente anche la sposa ha espresso le sue grandi emozioni per il bellissimo gesto di Thomas: "Sono stata felice perché in questo modo mio padre è stato presente, oltre che spiritualmente, anche "fisicamente". E' stato speciale per me e la mia famiglia".

Now on air