extra

Alitalia, le nuove divise fanno discutere

Firmate dallo stilista Ettore Bilotta, rappresentano un deciso cambio di rotta per la compagnia. Tra molte polemiche.

Alitalia cambia colore e desta scalpore.

Divisa rossa, accompagnata da accessori verdi, per le hostess. Grigio antracite e verde bosco, con cravatta rossa, per gli steward. Fanno discutere le nuove divise di Alitalia, presentate lo scorso 18 e 19 maggio in occasione dell'Alitalia Day. Uno stile qualcuno apprezza, perché ispirato agli anni '50, e che molti criticano, perché "poco italiano" nella scelta dei colori.

Lo stilista che piace agli Emirati.

Le divise sono firmate da Ettore Bilotta, già stilista per Etihad Airways, la compagnia aerea degli Emirati Arabi che dal 2014 detiene il 49% di Alitalia. Lo stilista di haute couture, molto amato in Medio Oriente, difende le sue creazioni vantandone il made in Italy: la seta da Como, i tessuti dalla Toscana, le scarpe della Marche. 

Alta moda ad alta quota.

Quella delle divise di Alitalia è una storia di stile lunga quasi settant'anni. Il verde è sempre stato il colore dominante, se si esclude una parentesi di giallo e di fucsia negli anni Settanta. Tra gli stilisti che hanno firmato le divise c'è anche Giorgio Armani, che nel 1991 fece valere il suo stile semplice ed elegante. 

Nel video che vi proponiamo, l'inconfondibile stile della compagnia aerea è ripercorso dagli albori fino alle ultime divise del 1998, firmate dalla modenese Mondrian.

Now on air