05/03/2019

INVIAGGIOCONDIMAGGIO Worldwide

La storia di Alì e Nino

L'amore tragico descritto in un romanzo del 1937 ispira le due statue mobili

E adesso vi racconto una storia d'amore, un po' come quella di giulietta e Romeo che va a finire male ma che diventa leggenda tanto è forte. In Azerbajan tutti conoscono le vicende di Alì e Nino: sono in un romanzo pubblicato nel 1937 che è diventato un film di successo nel 2016 e racconta la storia di un ragazzo azero musulmano, un principe e di una principessa georgiana cristiano-ortodossa che vengono separati dall'invasione russa. Lui  poi  muore difendendo il suo paese dai russi bolscevichi di Lenin che vogliono impossessarsi del petrolio. Una storia di eroismo nazionale, non per nulla il film è stato prodotto dalla figlia dal presidente a vita dell'Azerbaigian. A Batumi, in Georgia, la regione dell'Ex unione Sovietica che si affaccia sul Mar Nero, ora c'è una installazione spettacolare che celebra i due personaggi del romanzo, Alì e Nino. Trattandosi di una storia di separazioni continue dei due innamorati, lo scultore Tamar Kvesitadse ha realizzato due figure in metallo fatte a lamelle, in modo che muovendosi lentamente finiscono per incontrarsi e unirsi, per poi lasciarsi, uscendo l'una dall'altra. Sono figure alte 10 metri che si spostano su binari, molto suggestive! Specie quando si avvicinano e si baciano, entrando una nell'altra.... Da vedere!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Maurizio DiMaggio

Maurizio DiMaggio

Più che un disc jockey mi sento un marinaio della Musica. Navigo da trent’anni anni sulle onde FM e per spirito di avventura mi spingo inevitabilmente verso nuovi orizzonti musicali. Sono nato nel mese di maggio ad Ivrea, ho iniziato nelle radio private del Piemonte per poi approdare nel 1988 a Monte Carlo, dove ho ormeggiato alla banchina Antoine I. Ho una grande passione per i viaggi, per il mare e per le barche, per i popoli del mondo e le loro culture. Nomade per natura, stanziale il meno possibile. Sono stato animatore su navi da crociera, DJ in mitiche discoteche della Costa Azzurra, presentatore di conventions e moderatore di convegni, creatore di testi pubblicitari, conduttore televisivo, realizzatore di documentari, e anche produttore discografico: insomma da buon marinaio so fare un po’ di tutto, perfino il giornalista specializzato in viaggi e in enogastronomia. In tutti questi campi sono un appassionato, non un esperto. L’Appassionato sa tutto di ciò che gli interessa e quando scopre cose nuove che gli piacciono se ne informa a fondo, manda avanti il cuore. L’Esperto sa tutto di tutto, conosce a fondo la materia, ce l'ha in testa.

Io rimango un appassionato.
A vita...

Calendario dei post