21 marzo 1956: Anna Magnani è la prima attrice italiana a vincere l'Oscar per un film americano

Anna Magnani è stata la prima - e unica - attrice italiana a vincere un Oscar per la propria interpretazione in un film americano. Si trattava di "La rosa tatuata", con Burt Lancaster

Il 21 marzo del 1956 Anna Magnani vinceva il premio Oscar come migliore attrice protagonista per "La rosa tatuata".

Si trattò di una notizia che scosse il mondo del cinema internazionale: fino ad allora infatti nessuna interprete italiana aveva vinto il prestigioso premio recitando in un film americano (il record della Magnani è rimasto imbattuto ancor oggi).

"La rosa tatuata" era stato scritto dal celebre autore Tennessee Williams appositamente per la Magnani, che aveva accanto, come attore protagonista, Burt Lancaster. La regia era affidata a Daniel Mann

Anna Magnani, che non aveva mai recitato in inglese, aveva imparato a memoria tutte le battute del film e si era totalmente immedesimata nel suo personaggio, Serafina, una siciliana giunta negli Stati Uniti che, dopo la morte del marito, ritrova l'entusiasmo per la vita grazie a un nuovo amore.

La notte degli Oscar l'attrice si trovava a Roma, per accudire il figlio Luca, malato. Alle 5.30 del mattino le agenzie statunitensi le telefonarono, dandole la strepitosa notizia. I festeggiamenti si svolsero in Italia e la Magnani ricevette telegrammi di felicitazioni da parte di Bette Davis e Tennessee Williams, dai registi Camerini e Castellani, dal produttore Rizzoli. Atri celebri colleghi, come Sophia Loren o Gina Lollobrigida (ma anche Totò e Alberto Sordi) non si congratularono mai con lei.

L'Oscar come miglior attrice fu ritirato, data l'assenza della vincitrice sul palco, dall'attrice Marisa Pavan, sorella di Anna Maria Pietrangeli. A contendere fino all'ultimo l'ambita statuetta alla Magnani fu Susan Hayward, nominata per il film "Piangerò domani".

Nel video, il ricordo del 60° anniversario della premiazione.

 

Now on air