Scoperta la sfarzosa prima villa di Nerone: il video

Affreschi ricchi di splendenti colori, marmi e giochi d'acqua: torna alla luce la prima villa di Nerone. Davvero mozzafiato!

Una villa mozzafiato: ricca di marmi splendidamente intarsiati, affreschi decorati con oro e gemme blu lapislazzuli, giochi d'acqua. Si tratta della prima villa di Nerone, la Domus Transitoria, costruita a Roma sul Palatino. Fu Nerone stesso ad abbandonarla e farla interrare dopo il celebre incendio di Roma del 64 d.C. per costruire l'ancora più sfarzosa Domus Aurea. Ma questa dimora, oggi visitabile all'interno del Parco Archeologico del Colosseo, è tuttora bellissima e adesso è anche aperta al pubblico, con un percorso arricchito da una speciale illuminazione, proiezioni e visori 3d.

 

Emozionanti i colori degli ambienti, tra verde brillante, giallo aranciato, rosso e grigio screziato, con decorazioni ricche di pitture, testine, amorini e ghirlande. L'area visitabile, dopo dieci anni di restauri, è di ben 800 metri quadrati e incanta con le sue proiezioni 3d, che fanno rivivere i giorni fastosi di un tempo, tra banchetti, giochi d'acqua e fontane zampillanti. Una dimora davvero d'eccezione, che aveva fatto esclamare a Nerone stesso la frase: «Finalmente comincerò ad abitare come un uomo!».

Now on air