15/09/2015

sempreinviaggiocondimaggio

Monaco Classic Week 2015

A Monte Carlo si ritrovano ogni due anni le più belle barche vintage del Mediterraneo

Il Classic Week è' un appuntamento che si tiene ogni due anni con le barche e le vele d'epoca. In tutto hanno partecipato 115 unità, delle quali una sessantina a vela, come la bellissima Mariska, L'Emilia e l'Elen of London
C'erano anche il Moro di Venezia, la barca che ci fece sognare in Coppa America, una ventina di motoscafi Riva storici e 12 yachts a motore
Il veliero più vintage era il Partrige, varato nel 1885. Per le regate di sabato si sono verificate le condizioni ideali per veleggiare, con mare un po' mosso e un bellissimo vento teso e costante.E' stato uno spettacolo vedere barche di tutte le classi filare veloci su e giù per il mare davanti a Monaco fino quasi a Cap Estel, dove viravano per tornare.

Sabato mattina c'è stato anche il concorso di eleganza, con gli equipaggi che sfilavano in abiti d'epoca e dovevano sembrare di appartenere proprio all'epoca del battello su cui erano imbarcati. Presente anche la Nave Scuola Palinuro della Marina Militare Italiana, il Creole della famiglia Gucci e la Croce del Sud.

Insomma una bella festa del Mare perchè l'accesso era libero e tutti potevano vedere da vicino le barche attraccate davanti allo Yacht Club e salire a bordo della Palinuro.

Un successone per la XII edizione della Classic Week.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Maurizio DiMaggio

Maurizio DiMaggio

Più che un disc jockey mi sento un marinaio della Musica. Navigo da trent’anni anni sulle onde FM e per spirito di avventura mi spingo inevitabilmente verso nuovi orizzonti musicali. Sono nato nel mese di maggio ad Ivrea, ho iniziato nelle radio private del Piemonte per poi approdare nel 1988 a Monte Carlo, dove ho ormeggiato alla banchina Antoine I. Ho una grande passione per i viaggi, per il mare e per le barche, per i popoli del mondo e le loro culture. Nomade per natura, stanziale il meno possibile. Sono stato animatore su navi da crociera, DJ in mitiche discoteche della Costa Azzurra, presentatore di conventions e moderatore di convegni, creatore di testi pubblicitari, conduttore televisivo, realizzatore di documentari, e anche produttore discografico: insomma da buon marinaio so fare un po’ di tutto, perfino il giornalista specializzato in viaggi e in enogastronomia. In tutti questi campi sono un appassionato, non un esperto. L’Appassionato sa tutto di ciò che gli interessa e quando scopre cose nuove che gli piacciono se ne informa a fondo, manda avanti il cuore. L’Esperto sa tutto di tutto, conosce a fondo la materia, ce l'ha in testa.

Io rimango un appassionato.
A vita...

Calendario dei post