Primo appuntamento? Le donne oggi si preparano così!

Il denim sarà il protagonista di quest'anno

È forse il tessuto più versatile che sia ma stato prodotto: adatto per tutti gli scopi, le stagioni, le età.

Il denim è veramente un evergreen. Non passa mai di moda.

Lo stesso Yves Saint Laurant dichiarò: «Avrei voluto inventare una sola cosa nella vita: i blue jeans. Non c’è nulla di più spettacolare, più pratico, più rilassato e disinvolto. Hanno espressione, modestia, sex appeal, semplicità: tutto ciò che vorrei per i miei vestiti».

In modo particolare, come ci ricorda Tgcom24, il 2016 vedrà tornare in auge un mix di stili: gli anni Novanta con le gonne scampanate e le mini stile college; gli anni Ottanta con vestitini, abiti lunghi, camicie col cappuccio e cerniera che sembrano felpe oppure con tasche laterali, paillettes e lustrini, pantaloni e gonne a vita alta; gli anni Settanta con gli iconici pantaloni a zampa e le gonne gipsy; e poi salopette, pantaloni “orientali” larghi sulla cosce e stretti al polpaccio.

Ce ne sarà davvero per tutti i gusti, ma la costante sarà il tessuto: tutti questi capi saranno in denim.

Ma accennavamo anche agli accessori.

In jeans saranno anche le scarpe, soprattutto i tronchetti e le borse (fortunatamente, però, ci saranno risparmiati quegli orribili hotpants trasformati in borse).

Insomma: iniziate a guardare nei vostri armadi e pensare a come abbinare i vostri capi, magari smessi da qualche anno.

Il jeans ha il pregio di adattarsi ad ogni stile, dallo sportivo con le scarpe da tennis, fino ai modelli stretch con un bel paio di scarpe col tacco.

Rilanciate anche i foulard per uno stile da diva degli anni Cinquanta e non passerete inosservate.

La parola d’ordine è: sperimentare! Quest’anno ne avremo di certo la possibilità.

Now on air