Sting: il box/cdset dei 25 anni

Sting festeggia i 25 anni di carriera solista e i 60 complessivi con un box di 3 cd e dvd

Sting: il box/cdset dei 25 anni

Sting festeggia i 25 anni di carriera solista e i 60 complessivi con un box di 3 cd e dvd
«Abbiamo remixato tanti brani. È stato come un lavoro da archeologi: scavare per riportare alla luce le creazioni, rispolverarle e farle splendere nuovamente. Così i brani suonano ancora freschi e attuali» Sting È con queste parole che Sting ha presentato l’eccezionale box set "25 Years -The Definitive Box Set Collection ". Si tratta di un cofanetto che racchiude 3 cd (con 45 canzoni rimasterizzate tra cui 9 remix esclusivi curati da Sting), il dvd Rough, raw & unreleased: live at Irving Plaza” (dal tour del 2005 “Broken music”) e un libro ricco di foto intense, testi delle canzoni e una prefazione dell’artista stesso. Un box da collezione Il box festeggia contemporaneamente i 60 anni di Sting e i suoi 25 anni di carriera solista. Presenta infatti brani dal suo album di debutto (senza i Police) del 1985, “The dream of the blue turtle”, al suo ultimo disco “Live in Berlin”. Non mancano naturalmente le hit del musicista e le canzoni premiate da Grammy, come “Brand new day”, “The soul cages”, “If I ever lose my faith in you”, “Whenever I say your name” featuring Mary J. Blige. Come consueto, Sting ha festeggiato il suo compleanno… live: si è infatti esibito per quattro ore, il 1 ottobre, al Beacon Theater di New York (i proventi, quasi 4 milioni di dollari, sono andati in beneficenza alla Robin Hood Foundation, che si occupa dei poveri di New York), insieme a grandi nomi del panorama musicale, da Bruce Springsteen (“Fields of gold” e “I hung my head”) a Billy Joel, da Stevie Wonder (“Brand New Day” e “Fragile”) a Herbie Hancock, da Mary J. Blige a Lady Gaga (di cui Sting ha detto «Mi piace, è una musicista, sa cantare e ha una straordinaria idea di cosa vuol dire essere oggi una pop star»). Ma c’erano anche altri nomi famosi dello showbiz: Robert Downey, Tom Hanks, Jake Gyllenhaal, Darren Aronofsky, Melanie Griffith , Donna Karan. Un compleanno davvero grandioso, insomma, e un cofanetto ineguagliabile. Un musical in arrivo E non è tutto, naturalmente. Perché Sting non riposa sugli allori. E ha realizzato un musical, “The last ship”, a breve on stage. Era dal 2003 (i tempi di “Sacred love” ) che non componeva nuovi brani. Ma, come l’artista ama ripetere « secondo me, invecchiare rende la vita più ricca. Ti rendi conto che ti restano un numero limitato di stagioni, di tour, di canzoni, di affetti e amicizie. Così ne valuti attentamente il potenziale e dai loro pieno valore. E io grazie a questo mi sento bene e felice».
 

Now on air