Andrea Balducci

Andrea Balducci, nuovo talento jazz, ospite di Monte Carlo Nights

Andrea Balducci

Andrea Balducci, nuovo talento jazz, ospite di Monte Carlo Nights
È giovane, è al suo esordio e… sa già come incantare con la sua musica. Si tratta di Andrea Balducci, al suo album d’esordio, “ Bloom” che il musicista presenta così: «Ho scelto questo titolo per dare l’idea della fioritura, di un nuovo progetto che nasce». Nuovo, ma con solide radici: perché la tradizione cui Balducci si rifà è quella dei grandi crooner, come il maestro di tutti, Frank Sinatra o, per venire ai nostri giorni, Michael Bublé o Jamie Cullum. E Balducci, che già all’età di otto anni suonava il pianoforte (ha poi vinto una borsa di studio al CET di Mogol) dimostra di non sfigurare affatto a cospetto di simili star. Il suo album sfodera alcuni standard, proposti in una veste decisamente moderna, e due composizioni originali di Ermanno Principe. Ad accompagnare Balducci un ensemble composto da Timo Lassy (sassofono), Jukka Eskola (tromba) e Teppo Maykynen (percussioni), della band finlandese Five Corners Quintet, e Gaetano Partipilo, Luca Mannutza, Pietro Ciancaglini, Alessandro Magnanini e Sandro de Bellis. Andrea Balducci

Now on air