Miglioramento della sicurezza stradale mondiale

L’Assemblea Generale dell’ONU ha invitato gli Stati membri a lottare contro gli incidenti stradali

Miglioramento della sicurezza stradale mondiale

L’Assemblea Generale dell’ONU ha invitato gli Stati membri a lottare contro gli incidenti stradali

Florian Botto, Terzo Segretario, Missione Permanente di Monaco all'ONU L’11 aprile l’Assemblea Generale dell’ONU ha adottato la risoluzione “Miglioramento della sicurezza stradale mondiale”, per invitare gli Stati membri a lottare contro gli incidenti stradali, che causano nel mondo un milione e duecentomila morti e cinquanta milioni di feriti. Ai Paesi membri è richiesto di dotarsi di leggi che contrastino i principali fattori di rischio: mancato rispetto delle indicazioni stradali, assenza del casco, mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e dei seggiolini per i bambini, guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti, infrazione dei limiti di velocità e utilizzo del cellulare mentre si guida. L’obiettivo è far sì che entro il 2020 i Paesi dotati di leggi che contrastino questi abusi siano il 50% di tutti quelli aderenti all’ONU. È stata inoltre istituita, la terza domenica di novembre, la Giornata Mondiale in ricordo delle vittime degli incidenti stradali. Il rappresentante del Principato di Monaco, Florian Botto, ha esposto gli sforzi già attuati in materia di sicurezza stradale, definita da S.A.S. il Principe Alberto priorità nazionale. Queste le cifre del 2013: incidenti stradali -19% rispetto al 2012; incidenti mortali 0, come nel 2012. Inoltre sono state citate, tra le cause di questi buoni risultati, le campagne di sensibilizzazione e quelle di educazione dei giovani in materia di codice della strada e rispetto della segnaletica

Now on air