Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia

Una grande marcia simbolica per celebrare la Convenzione Internazionale dei Diritti dell’Infanzia

Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia

Una grande marcia simbolica per celebrare la Convenzione Internazionale dei Diritti dell’Infanzia

Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia Una grande marcia simbolica ha attraversato le strade del Principato giovedì 20 novembre, per celebrare la giornata di chiusura della Convenzione Internazionale dei Diritti dell’Infanzia, giunta alla sua 25° edizione. L’evento è stato organizzato per ricordare la firma della Convenzione, adottata dall’ONU il 20 novembre 1989. La marcia, organizzata dalla Direzione dell’Educazione Nazionale, della Gioventù e degli Sport, in partnership con l'Associazione Children & Future e in collaborazione con le associazioni sportive e umanitarie partner e del personale docente e non docente delle scuole, è partita da Place du Palais e si è conclusa sulla linea di partenza della gara benefica No Finish Line. A partecipare, S.A.S. il Principe Alberto di Monaco e numerose personalità, tra cui Monsignor Bernard Barsi, M. Laurent Nouvion, Presidente del Consiglio Nazionale, M. Paul Masseron, Consigliere del Governo per l'Interno,  M. Stéphane Valeri, Consigliere del Governo per gli Affari Sociali e la Sanità, M. Georges Marsan, sindaco di Monaco, Mme Isabelle Bonnal, Direttore dell’Educazione Nazionale, della Gioventù e degli Sport e i campioni sportivi Novak Djokovic e Sergueï Bubka per l'Associazione Peace and Sport. Gli allievi delle scuole di Monaco reggevano le lettere dei Diritti dell’Infanzia durante il percorso, durante il quale si sono susseguite animazioni, coreografie, canzoni e rappresentazioni teatrali realizzate dagli scolari dell’Académie de Musique et de Théâtre Prince Rainier III, della scuola di Arti Plastiche e di altri istituti scolastici monegaschi. A chiudere la marcia, fuochi d’artificio e il canto "Vivants", con testo scritto nel 2013 dall'équipe del Centre de Loisir Prince Albert II, su musica composta dai musicisti del Conservatorio di Jazz dell'Académie de Théâtre et de Musique Prince Rainier III.

Now on air