La dipendente è incinta e il datore di lavoro la promuove

La dipendente aspetta un bambino e il datore di lavoro la promuove

A Treviso una bella storia di rispetto e onestà: «Ho apprezzato la sua onestà nel comunicarmelo e allora l’ho premiata».

In un mondo del lavoro in cui le donne faticano ad avere gli stessi diritti degli uomini vi raccontiamo una bella storia accaduta a Treviso. Un'impiegata di 28 anni, a pochi mesi dalla scadenza del suo contratto a tempo determinato, ha comunicato al suo datore di lavoro che aspettava un bambino. L’uomo, colpito dalla sua onestà, l’ha premiata e le ha dato una promozione, trasformando il suo orario da part time a full time. «Mi ha dato fiducia mettendosi in una situazione potenzialmente vulnerabile, ma se si dà onesta, si incassa onestà» ha spiegato Riccardo Pistollato, titolare dell’azienda Agricenter, che si occupa di articoli per agricoltura e giardinaggio. «Spesso gli imprenditori vengono dipinti come profittatori che pensano solo a fare soldi sulle spalle dei dipendenti. Non è così» ha sottolineato.

L'impiegata, rientrata a dicembre dalla maternità, potrebbe presto avere anche un’altra bellissima sorpresa visto che il suo datore di lavoro sembra intenzionato a proporle un contratto di lavoro a tempo indeterminato. «Le ho dato una promozione per premiarla per l’onestà che aveva avuto e anche perché è sempre stata disponibile, anche quando era in maternità, a fornire tutte le informazioni necessarie alla sua sostituta» ha detto Pistollato, «Spero di essere un buon esempio. Su queste questioni si sentono spesso brutte notizie».

Now on air