George Michael continua a donare anche dopo la morte

George Michael continua a donare anche dopo la morte

Il cantante, sempre molto attivo nel campo della beneficenza, sta continuando nella sua opera caritatevole anche grazie ai fan.

Nonostante siano passati 2 anni dalla morte di George Michael la sua opera di beneficenza sembra non essersi arrestata. Sempre molto attivo nel campo della beneficenza quando era in vita, l’ex leader degli Wham! sta continuando a donare grazie anche alla collaborazione dei suoi fan.

La Childline dell’NSPCC ha rivelato che è stata inviata una inaspettata donazione proveniente proprio dalla proprietà di George Michael. Inoltre un ente benefico di Los Angeles che lotta contro l’AIDS ha raccontato che molti fan del cantante hanno iniziato a donare proprio dopo la morte di Michael.

La famiglia del cantante ha voluto ringraziare i tanti fan che hanno continuato la sua opera di beneficenza: «Sentire che le persone buone stanno facendo del loro meglio con il nome di Yog è davvero incoraggiante».

Dame Esther Rantzen, fondatrice di Childline ha raccontato quando nel 1996 Michael diede loro i diritti del singolo “Jesus to a child”. Il cantante inoltre donava annualmente 20mila sterline al progetto Angel Food sin dal 1993. Fu allora infatti che il suo compagno Anselmo Feleppa morì all’età di 36 a causa dell’AIDS e Michael iniziò ad interessarsi alle vicende legate a questo male.

Dopo la morte di Michael nel 2016 sono emerse tantissime storie che raccontano della sua bontà e del suo grande impegno civile e solidale. Una donna ad esempio ha affermato che Michael gli ha regalato 25mila sterline perché sommersa dai debiti.

Now on air