In vacanza si va con la guida di carta, altro che smartphone!

Un'indagine sulle abitudini di viaggio degli italiani ha evidenziato che sono ancora le classiche guide di carta quelle preferite quando si viaggia.

In vacanza si va con la guida di carta, altro che smartphone!

Tecnologia? No grazie! Gli italiani, almeno quando sono in viaggio, a smartphone e tablet preferiscono ancora la cara e vecchia guida turistica di carta. È ciò che è emerso da un'indagine di OnePoll ed eDreams sulle abitudini di viaggio. La ricerca si è soffermata su un campione di 13mila persone provenienti da diversi paesi europei e dagli Stati Uniti e dai risultati si legge che il 43% degli italiani compra ancora guide turistiche di carta, il 21% invece non riesce proprio a fare a meno delle varie Routard, Lonely Planet o Touring e le acquista regolarmente.

Nonostante ormai il nostro smartphone, con le app adeguate, sia in grado di essere praticamente meglio di un tour operator si preferisce ancora la guida “analogica” a quella digitale. Gli italiani sono tra coloro che amano di più le guide cartacee in Europa (43% contro il 39% della media europea) e il fenomeno è in crescita in particolare tra i giovani. Sono loro infatti, a dispetto di quanto si possa credere, quelli che trainano il mercato delle guide di carta mentre i 60enni italiani si stanno lentamente ma inesorabilmente accomodando alle facilitazioni dello smartphone (30% contro la media europea che è del 16%). Il 44% dei viaggiatori italiani tra i 20 e i 29 anni compra guide turistiche cartacee mentre la media europea è del 36%. Insomma se da una parte i giovani cercano ispirazione alla carta stampata i loro genitori invece sembrano trovarsi meglio con il loro smartphone.

La prassi diffusa è quella di acquistare una guida per studiare in maniera approfondita il luogo che si andrà a visitare, selezionare le cose da fare e da vedere e poi, anche grazie allo smartphone, si guardano i dettagli “live” quando si è sul posto.

Negli altri paesi europei i più “smartphone addicted” sembrano essere gli svedesi: il 36% infatti avrebbe numerosi problemi a viaggiare senza telefono e si troverebbe in netta difficoltà se questo dovesse essere perso o si dovesse rompere durante la vacanza. Gli italiani, al contrario, sono coloro che meno dipendono dal telefono, appena il 7% infatti si farebbe assalire dal panico nel caso lo perdesse.

Webradio

RMC VIP Lounge
 
RMC Hits
 
RMC Italia
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Great Artists
 
RMC Love Songs
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
RMC 90
 
Radio Monte Carlo Disco Funk
 
Romantic Rock
 
RMC Cool
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo Voyage Voyage
 
RMC Marine
 
Radio Monte Carlo Acoustic
 
RMC Lady
 
RMC Next
 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su