Pronte al ritorno della salopette!

Pronte al ritorno della salopette!

Un capo che ha conquistato le giovani degli anni ’90 ritorna a testa alta e fa tendenza. Ecco come è cambiata e come indossarla.

Ricordate le salopette degli anni ’90? Beh sono tornate ma con delle piccole varianti. Tgcom24.it ci illustra le nuove tendenze di un capo che ritorna con decisione: innanzitutto la vita è bassa e il pantalone non scende dritto sotto le ginocchia, né ha il cavallo basso in stile rapper. Insomma, il pantalone della salopette ha la vestibilità di un jeans comune per i giorni nostri mentre la parte superiore, grazie alle bretelle correttamente dimensionate rispetto alle spalle, assume al vestibilità di una canotta.

I modelli più aderenti, quelle che definiamo slim, sono molto in voga, ma non sono adatti a tutte. Purtroppo solo le più esili possono permetterselo perché mettono in evidenza tutte le forme e dunque anche piccoli difettucci.

Fate attenzione poi alla vestibilità: alcuni modelli che possono apparire molto belli, sono davvero difficili da indossare, perché privi di cerniere e bottoni e poco elasticizzati e il rischio è quello di strappare la salopette quando la si prova in camerino (e fin qui si può “rimediare” non acquistando il capo) o peggio ancora mentre la si indossa dopo l’acquisto.

Ma la salopette non è solo di jeans: uno dei tessuti molto comodi e di tendenza è il cotone spugnato che viene sconsigliato con i tacchi alti. Meglio una scarpa bassa e comoda. E i colori? Sì al nero e ai toni pastello che quest’anno sono di tendenza, come l’azzurro serenity o il verde menta ma in questo caso meglio prediligere il puro cotone.

Capitolo a parte invece per le tute in poliestere e viscosa che diventano dei veri e propri capi eleganti, degli abiti-tuta, con pantalone molto larghi. Qui potete osare un bel tacco!


foto da etsy.com

Now on air