Guida all'acquisto di un cappello da uomo

Guida all'acquisto di un cappello da uomo

I cappelli da scegliere questo inverno: caldi e di gran stile.

Il cappello è un accessorio che, se portato nel modo giusto e con un look adatto, può dare un tocco di gran classe a chi lo indossa. È anche un regalo perfetto per le festività natalizie: per non sbagliare è sufficiente conoscere lo stile della persona a cui si regala.

Dai più eleganti, ai modelli più casual, vediamo quali sono i modelli più in quest’anno.

Ci ispiriamo ai grandi nomi della moda: i cappelli in lapin proposti da Armani, ad esempio, sono per uomini di gran classe e che amano osare. Con grandi falde e in colori classici, come beige e nero, si abbinano a vestiti e a cappotti lunghi.

Il borsalino, modello intramontabile, è da preferire in feltro morbido. Stiamo parlando del cappello con falde incavato nella sua lunghezza. Quest’anno questo modello vede dei piccoli abbellimenti. È il caso ad esempio dei cappelli di Alessandra Zanaria: alcuni dei suoi cappelli, infatti, hanno dei piccoli ricami colorati in lana. Il tutto per un dare un tocco di originalità e di vivacità al look. Il colore del ricamo, per non lasciare nulla al caso, potrebbe andare ad abbinare un altro accessorio, come la sciarpa, questa meglio se maxi.

Il tribly invece si differenzia dal borsalino per le sue falde più strette e corte. Alcuni modelli interessanti li possiamo vedere tra i capi di Dsquared2: tribly in lana che si adattano a diversi look, dai più classici fino ad arrivare ad outfit casual.

Gli sportivi si orientino invece verso i berretti, ma preferiscano quelli in lana grossa che, oltre ad essere più caldi rispetto agli altri cappelli, danno un tocco di stile. Si adattano perfettamente al jeans e al piumino.

Se poi volete un look di altri tempi, quasi vintage, qualsiasi sia il modello di cappello scelto, date un’occhiata ai cappelli di Super Duper.

Now on air