I dolci dell’Epifania: quale vi piace di più?

I dolci dell’Epifania: quale vi piace di più?

Tra befanini toscani, pinze venete e buccellati siciliani ecco alcune prelibatezze che si preparano in occasione della festa della Befana.

Voi che dolce mangiate durante l’Epifania? In Italia sono tantissime le tradizioni culinarie che durante le festività di Natale vengono riproposte in tutte le salse e i dolci della Befana sono squisiti. Se i bambini attendono che nella calza vengano messi dolciumi o carbone in realtà i dolci dell’Epifania sono delle succulente prelibatezze tutte da gustare.

Cerchiamo allora di capire, da nord a sud, quali sono i dolci della Befana più caratteristici.


- Focaccia dolce, Piemonte

In diverse zone del Piemonte vengono fatte le focacce dolci della Befana condite con una fava secca (che porta fortuna), uvetta e canditi. Si tratta di un dolce a lunga lievitazione che viene comunemente mangiato dopo il pasto o come merenda.


- Pinza, Veneto

Il tipico dolce veneto nel giorno della Befana è la pinza: si tratta di una ricetta fatta da farina gialla di mais, farina bianca, pinoli, uvetta e fichi secchi. Di solito la si mangia accompagnata da un bicchiere di vino dolce o vin brulè.


- Befanini, Toscana

C’è chi dice che vengano da Viareggio fatto sta che sono diffusi in tutta la Toscana. Durante l’Epifania qui si mangiano i befanini, dolcetti sfiziosi e decorati a tema natalizio aromatizzati al rum.


- Buccellati, Sicilia

Squisiti dolci fatti con uva, mandorle, pasta frolla e fichi secchi, sono decorati con glassa e hanno origini molto antiche.


- All’estero

Anche negli altri Paesi si trovano dolci tradizionali dell’Epifania: negli Stati Uniti si fanno i cupcakes, in Francia i macarons, in Spagna la Roscòn de Reyes, la ciambella dei re magi.

Now on air