Ecco perché in metro o in autobus riusciamo a svegliarci alla nostra fermata

Ecco perché in metro o in autobus riusciamo a svegliarci alla nostra fermata

Uno studio americano ha spiegato i motivi per cui chi viaggia spesso e dorme sui mezzi pubblici raramente salta la propria fermata per colpa del sonno.

Gli studenti e i lavoratori pendolari, coloro i quali utilizzano i mezzi di trasporto pubblici per raggiungere la scuola o l'ufficio, lo sanno bene: difficilmente il loro consueto pisolino sui sedili di bus e metro gli farà saltare la loro fermata di arrivo.

Secondo il parere di Marc Leavey, uno specialista del Maryland, e quello di Ronald Chervin, il direttore del Centro disturbi del sonno della Michigan Medicine, ciò accade perché il nostro corpo ha la capacità di adattarsi a determinate situazioni, soprattutto quelle che sono reiterate nel tempo e che compongono, ad esempio, la nostra routine quotidiana. 
È per questo che il nostro cervello riesce a memorizzare il percorso che facciamo tutti i giorni con i mezzi pubblici e a raccogliere gli stimoli necessari a svegliarci al momento giusto, senza farci arrivare al capolinea per errore.

Alla base di tutto c'è dunque una sorta di orologio "interno", lo stesso che, una volta presa l'abitudine, ci permette di svegliarci al mattino ancor prima del suono della sveglia. Ad aiutare le nostre percezioni, comunque, spesso c'è anche la voce registrata o un segnale acustico che avvisa i viaggiatori delle varie tappe del percorso. Stando ad una ricerca del 2013, infatti, è proprio il nostro cervello a selezionare alcune elaborazioni sonore utili e ad ignorarne altre.

Ci sono, comunque, delle eccezioni: Leavey spiega infatti che “Se si è in fase REM, è molto più difficile svegliarsi ed è più probabile che ci si senta stanchi o disorientati quando ci si sveglia mentre si sogna – quindi se si sta dormendo da più di 20 minuti. Potrebbe risultare più difficile svegliarsi da questo stato”.

Questo succede soprattutto a chi riposa poco durante la notte. Quindi, se siete pendolari e vi capita di svegliarvi spossati la mattina, magari aiutate il vostro istinto con una sveglia: così, magari, non correrete il rischio di svegliarvi nel posto sbagliato.

Photo credit: Freepik.com

Now on air