Il più giovane miliardario al mondo ha 26 anni ed è irlandese

Il più giovane miliardario al mondo ha 26 anni ed è irlandese

John Collison è il fondatore di “Stripe”, l'app che vuole rivoluzionare i pagamenti online, e che oggi vale 9,2 miliardi di dollari. Il suo patrimonio è d 1,1 milioni di dollari.

Diventare imprenditori di successo è molto difficile: serve fiuto per gli affari, organizzazione, fortuna, faccia tosta e circondarsi di validi collaboratori. A volte però, può succedere anche che un ragazzo da solo riesca ad inventarsi qualcosa di unico e che in poco tempo faccia la sua fortuna.
E' il caso di John Collison, un ragazzo irlandese di 26 anni, che nel 2010 ha fondato Stripe, una piattaforma esterna per i pagamenti online che permette transazioni sicure e facili con bancomat, carta di credito e carte ricaricabili. Oggi Stripe è un'app di successo che mira ad aggiudicarsi una importante fetta di mercato, in un settore in continua evoluzione.

Secondo alcune stime, Stripe oggi vale qualcosa come 9,2 miliardi di dollari, una bella cifra considerando che Collison è il classico “self-made man”, l'uomo che si è fatto da solo. Nella classifica di Forbes dei giovani più ricchi l'irlandese ha superato anche Evan Spiegel, co-fondatore di Snapchat di appena due mesi più anziano di lui.

Stripe ha ricevuto finanziamenti da Peter Thiel, Elon Musk e Sequoia Capital ed è in continua crescita. Da poco CapitalG, azienda di investimenti di Google, ha elargito finanziamenti per 150 milioni di dollari, una mossa che fa ben sperare per il futuro dell'azienda di Collison. Attualmente il patrimonio del miliardario più giovane al mondo si attesta intorno a 1,1 milioni di dollari.

Già in passato il ragazzo irlandese aveva avuto un notevole successo, quando era ancora un ragazzino: nel 2008 aveva venduto “Auctomatic”, una startup fondata con il fratello Patrick, per 5 milioni di dollari. Chissà il futuro cosa prevederà per questo giovanissimo imprenditore, già oggi miliardario.

Now on air