Formula 1, finisce l'era Ecclestone. "Sono stato deposto"

extra

Formula 1, finisce l'era Ecclestone. "Sono stato deposto"

Al suo posto a capo della Formula Uno Group sale Chase Carey.

Bernie Ecclestone non è più l'amministratore delegato della Formula Uno Group. Al suo posto si insedierà Chase Carey.
Dopo 40 anni il "gran ciambellano" della Formula Uno esce di scena, con un passaggio di consegne clamoroso quanto inatteso.
"Sono stato deposto oggi", ha dichiarato Ecclestone, "E' ufficiale, non sono più il capo della società".
In segno di riconoscimento, ad Eccleston è stata offerta la poltrona da presidente onorario, posizione che però non sembra essere stata particolarmente apprezzata dall'ex amministratore delegato, che afferma "La mia nuova posizione è di presidente onorario, anche se non so bene cosa significhi".
"Le mie giornate in ufficio saranno più tranquille da adesso in poi", ha aggiunto Ecclestone. "Non so ancora quanti Gp seguirò, ma di sicuro mi vedrete ancora sui circuiti. Ho ancora moltissimi amici in Formula 1. E ho abbastanza soldi per assistere alle gare".
Il passaggio è un chiaro segnale che i tempi sono già cambiati. Se Ecclestone ha avuto il merito di aprire nuovi mercati ad Oriente, dal Qatar a Shanghai, dal Bahrain a Singapore, e ancora Abu Dhabi e Sochi, sublimando le corse automobilistiche in eventi planetari, l'intenzione della nuova proprietà Liberty Media è ripristinare una forte presenza negli Stati Uniti.

Now on air