Se siete mancini, ecco cosa vi rende speciali

extra

Se siete mancini, ecco cosa vi rende speciali

Cari destrorsi, conoscere queste caratteristiche potrebbe tornarvi utile quando vi relazionerete con un mancino.

I mancini compongono il 10% della popolazione e da sempre affascinano gli studiosi per la loro innata particolarità.
Cosa faccia sì che si nasca mancini è un quesito che ancora non ha trovato una riposta precisa, ma secondo gli studiosi la causa è una complessa combinazione tra geni e ambiente circostante.
Una cosa è certa, i cervelli dei mancini e dei destrorsi sono fatti in maniera differente, ma a prescindere dalle cause, la scienza ha individuato una serie di tratti della personalità che i mancini tendono ad avere in comune.
Eccone alcuni.
1. Essere mancini può influenzare la salute
I mancini corrono un maggiore rischio di soffrire di dislessia, di ADHD o disturbi dell'attenzione e iperattività, e di certi disturbi umorali.
I ricercatori non sono del tutto certi sulla causa di questo fenomeno, ma molti credono che sia legato alla struttura del cervello, normalmente suddiviso in due metà.
Circa il 30% delle persone che preferiscono usare la sinistra sono "sbilanciate" verso l'emisfero destro o non hanno nessun emisfero dominante, caratteristica che comporta un rischio di minor efficienza.
È questo il motivo per cui alcuni mancini hanno un rischio maggiore di crescere con handicap cerebrali.
I mancini potrebbero però essere più fortunati per quanto riguarda la salute del resto del corpo. Uno studio ha infatti dimostrato che i mancini soffrono più raramente di artrite e ulcere.
2. I mancini hanno un maggiore rischio di psicosi
Sebbene i mancini siano una minoranza nella popolazione, rappresentano una grossa percentuale tra coloro che soffrono di malattie mentali.
I ricercatori dell'Università di Yale e del Southwestern Medical Center dell'Università del Texas a Dallas hanno analizzato 107 pazienti di diverse cliniche psichiatriche.
Per coloro che soffrivano di patologie come depressione o disturbo bipolare, la percentuale dei mancini era vicina alla media, intorno all'11%, tuttavia la percentuale saliva molto al di sopra della media tra le persone malate di psicosi, come quelle schizofreniche o con un disturbo schizoaffettivo.
3. I mancini percepiscono i discorsi diversamente
Secondo uno studio del Georgetown University Medical Center, ascoltando persone che parlano, i mancini potrebbero avere più facilità dei destrorsi a cogliere suoni che cambiano rapidamente.
I ricercatori che hanno condotto lo studio, hanno scoperto che i due emisferi del nostro cervello si specializzano per percepire diverse tipologie di suoni. L'emisfero sinistro, che controlla la mano destra, predilige suoni che cambiano in fretta, come le consonanti, mentre quello destro, che agisce sulla mano sinistra preferisce suoni che cambiano lentamente, come le singole sillabe o l'intonazione.
La ricerca potrebbe portare a lungo termine allo sviluppo di cure migliori per ictus e disturbi linguistici.
4. Anche tra i Neanderthal i mancini erano una minoranza
La diffusa predilezione per la mano destra non è un fenomeno recente. Si è scoperto che eravamo tendenzialmente destrorsi anche 500.000 anni fa.
Uno studio dimostra che, quando i Neanderthal mangiavano, tenevano con una mano la carcassa dell'animale ucciso e con l'altra portavano il cibo alla bocca. Confrontando l'usura dei denti, i ricercatori sono riusciti a determinare se i nostri antenati fossero mancini o destrorsi.
"Basta un singolo dente e si può verificare se le assunzioni sono giuste, cioè se l'individuo usava prevalentemente la sinistra o la destra", afferma lo studioso David Frayer.
I risultati? "I fossili confermano che, esattamente come oggi, la maggior parte della popolazione era destrorsa."
5. I mancini sono artisti migliori
I mancini hanno davvero una maggiore abilità almeno per quanto riguarda l'ambito creativo, in quanto sono per natura più portati a sviluppare un pensiero divergente, esplorando molte possibili soluzioni.
Chi preferisce usare la mano sinistra tende a trovare più interessanti e ad essere quindi maggiormente attratto da carriere che coinvolgono arte, musica, sport e informatica, ma questo potrebbe tradursi anche in paghe più basse.
Secondo una ricerca del Wall Street Journal infatti, i salari dei mancini sono più bassi del 10% rispetto a quelli dei destrorsi.
6. Votiamo volentieri i mancini
Indipendentemente dall'appartenenza politica, moltissimi dei presidenti americani sono stati mancini.
La lista include quattro degli ultimi sette inquilini della casa bianca: Obama, Clinton, Bush senior e Ford, ma andando indietro nel tempo si aggiungono anche James Garfield e Harry Truman.
Circola poi la voce che Ronald Reagan fosse un mancino corretto.
Che sia una caratteristica essenziale per essere eletti negli Usa? Probabilmente si tratta di una semplice coincidenza, anche se un recente studio danese suggerisce che in genere i candidati mancini abbiano un vantaggio nei dibattiti televisivi.
In genere, si associano gesti compiuti dalla mano destra con il concetto di "buono" e quelli fatti con la mano sinistra con qualcosa di "negativo". Essendo l'immagine trasmessa dalla televisione ribaltata, i candidati mancini sembrano compiere più spesso gesti "positivi".
7. I mancini sono molto forti negli sport
Sapete cosa hanno in comune Phil Mickelson, Rafael Nadal e Oscar de la Hoya? Sono tutti mancini.
Chi predilige la mano sinistra è infatti avvantaggiato soprattutto in sport che coinvolgono una posizione frontale rispetto all'avversario, come per esempio il tennis, la boxe o il baseball.
L'autore di una delle ricerche in questo campo attribuisce questo vantaggio al fatto che i mancini si allenino molto più frequentemente con destrorsi di quanto non accada il contrario.
8. I mancini si spaventano più facilmente
I mancini tendono ad essere più paurosi.
Durante lo studio svolto dalla British Psychological Society, ai partecipanti sono stato sottoposti otto minuti del film Il silenzio degli innocenti.
Quando è stato chiesto di ricordare elementi dello spezzone, i mancini tendevano molto di più a mostrare sintomi della sindrome da stress post traumatico, come per esempio il fatto di riportare le informazioni in modo frammentario e con più errori.
"Sembra che dopo aver fatto esperienza di un evento pauroso, anche se è solo parte di un film, i mancini hanno avuto le reazioni tipiche delle persone che soffrono di disturbi post-traumatici", afferma Carolyn Choudhary, "È chiaro che la sindrome non dipende alla stessa maniera dai due emisferi e che la parte destra sembra essere responsabile per la paura. Ma dobbiamo approfondire la questione".
9. I mancini si arrabbiano più facilmente
Non ce la fate proprio a superare quello screzio che avete avuto col vostro amico destrorso, che sembra invece aver già dimenticato tutto? Potrebbe essere colpa del fatto che siete mancini.
Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Nervous and Mental Disease, i mancini sono più inclini a provare emozioni negative e sembra inoltre che abbiano più difficoltà a gestire le loro emozioni.
Ancora una volta, questo fatto sembra essere legato al collegamento cervello-mano. Diversamente dai destrorsi, i mancini che hanno partecipato allo studio hanno dimostrato uno squilibrio tra l'attività dell'emisfero destro e quello sinistro, durante la gestione dei loro sbalzi d'umore.
10. I mancini si imbarazzano più facilmente
I mancini sono solo più riflessivi e introspettivi.
Un gruppo di scienziati della Abertay University ha sottoposto a 46 mancini e 66 destrorsi dei test comportamentali per misurare la loro impulsività e il loro autocontrollo. Quanto è emerso è stato che i mancini erano più spesso d'accordo con affermazioni del tipo "Mi preoccupo di fare errori" e "Critiche e rimproveri mi feriscono". 
Le loro risposte hanno portato i ricercatori a credere che i mancini tendano ad essere più timidi e facilmente imbarazzati rispetto ai destrorsi.
"I mancini sono spesso esitanti, mentre i destrorsi tendono a lasciarsi andare un po' più facilmente", afferma Lynn Wright.
11. I mancini alzano volentieri il gomito
Per anni è circolata la leggenda che i mancini tendessero a diventare alcolisti.
La ricerca su questo tema ha fatto importanti passi avanti con un'inchiesta su più di 25000 persone provenienti da 12 Paesi diversi. Se i mancini non sono davvero inclini verso l'alcolismo, effettivamente bevono più spesso. Lo scienziato Kevin Denny che ha analizzato una serie di dati per una ricerca pubblicata sul British Journal of Health Psychology, afferma che non c'è nulla di vero nel legame diretto tra la preferenza della mano sinistra e l'alcolismo. "Non c'è evidenza che essere mancini comporti atteggiamenti rischiosi per quanto riguarda l'alcol. I risultati non supportano la tesi che un consumo eccessivo di alcol potrebbe essere la conseguenza di un'atipica lateralizzazione del cervello, o che sia dovuto agli stress sociali che comporta il fatto che i mancini sono una minoranza".
12. Hanno un giorno dedicato a loro
Il 13 agosto è la giornata internazionale dei mancini.
Mancini provenienti da ogni parte del mondo celebrano l'evento, indetto per la prima volta dal Left-Handers Club inglese nel 1992. Secondo il sito del gruppo, è un giorno in cui "mancini di tutte le nazioni possono celebrare il loro modo di essere e aumentare l'interesse della popolazione ai vantaggi e agli svantaggi del prediligere la mano sinistra".
Come festeggiare? Create una zona-mancino: un'area interamente organizzata per i mancini, dalla scrivania alle posate. Ovviamente i destrorsi dovranno adeguarsi.
13. I mancini resteranno
Il fatto che mancini siano una minoranza significa che si estingueranno? Alcuni ricercatori credono che, se dovessero sopravvivere solo i più adatti alla vita, i mancini saranno tra loro.
In uno scontro uno-contro-uno infatti, poter contare sulla mano sinistra è un vantaggio non indifferente. "Il fatto che i mancini sono meno diffusi significa che hanno dalla loro l'effetto sorpresa", afferma Charlotte Faurie, ricercatrice dell'Università di Montpellier.
Per approfondire questa teoria, Faurie e il suo collega Michel Raymond hanno analizzato nove società primitive. Nelle società più violente, i mancini erano avvantaggiati. Anche Rocky Balboa è mancino!

Now on air