Gatto arrestato per ripagare i debiti del proprietario

Gatto arrestato per ripagare i debiti del proprietario

L'esemplare, appartenente a una specie rara, sarà battuto all'asta se il suo possessore non rifonderà i debiti contratti

Un gatto, raro esemplare della specie "Sfinge del Don", è stato confiscato dalla polizia russa al suo proprietario, un cittadino di Stavropol che ha numerosi debiti con le banche locali. Il gatto per ora non può essere venduto o trasferito in alcun modo: è come se si trovasse in uno stato di arresto, finché non verranno saldati i 3500 euro di debito del suo padrone. Se l'uomo non riuscirà a trovare il denaro, l'animale sarà venduto all'asta. La notizia ha scatenato le proteste degli animalisti, che condannano con forza l'equiparazione tra oggetti e beni materiali, passibili di pignoramento e sequestro, e esseri viventi come gli animali da compagnia. Sempre più spesso, ahimè, presi di mira in Russia con provvedimenti di questo tipo.

Now on air