Viaggiare da soli. Nel 2017 più voglia di esperienze in solitaria

extra

Viaggiare da soli. Nel 2017 più voglia di esperienze in solitaria

Sempre più persone decidono di partire da sole, il trend è in forte crescita.

Viaggiare da soli sta diventando una pratica sempre più diffusa.
Secondo una ricerca di BookYogaRetreats.com su un campione di viaggiatori, è emerso che ben il 51% vuole affrontare la prossima vacanza da solo.
Un viaggio in solitaria è una sfida con se stessi, ma soprattutto un momento di crescita incredibile.
Quando in viaggio si è soli si proietta una immagine migliore di sé stessi e ci si apre al prossimo. Ci si sente parte del mondo e grazie alla tecnologia si trovano in tempo reale notizie sui trasporti, sugli alloggi e sul cibo locale, che rendono più facile immedesimarsi nel luogo da esplorare.
Se si è soli inoltre si possono seguire i propri tempi, le proprie voglie, senza dover rendere conto a nessuno. La libertà è totale e questo porta inevitabilmente alla felicità.
Viaggiare soli non è un'esperienza impossibile da realizzare, basta avere tutti i documenti in regola, controllare se il luogo che si vuole visitare ha bisogno di visti e poi... salire sull'aereo!
Tra le mete più richieste dai viaggiatori solitari compaiono la Nuova Zelanda, l'Australia, la Thailandia, il Vietnam e la Costa Rica.
Per coloro che invece preferiscono rimanere in Europa, ci si può lasciar conquistare dalla Svezia, dalla Norvegia, dalla Svizzera o dall'Austria.

Now on air