Autostima? Basta attivare uno specifico schema nel nostro cervello!

Autostima? Basta attivare uno specifico schema nel nostro cervello!

È possibile allenare la nostra autostima? Ebbene sì e i ricercatori hanno scoperto che vi è un’area del cervello che, se allenata appunto, consente di far aumentare la stima di sé stessi.

La scoperta si deve a una tecnica particolare detta Decoded Neurofeedback. Questa, grazie all’utilizzo di strumenti di brain scanning, permette di rilevare l’attività neuronale legata a determinate sensazioni o ricordi e causare un aumento di attivazione di quell’area.

Lo studio in questione, volto a valutare l’autostima, è stato effettuato dall'Istituto internazionale di ricerca in telecomunicazione di Kyoto e del Dipartimento di psicologia della UCLA. I ricercatori hanno preso in esame un campione di 17 volontari. Questi dovevano osservare dei punti e indicare verso quale lato, destro o sinistro, questi si stessero muovendo. Ad ogni risposta data dovevano riferire il loro grado di sicurezza.

Ebbene, ciò che è emerso è che esiste un sistema ben preciso che regola la percezione della propria sicurezza e dunque l’autostima, e tale sistema è possibile attivarlo e, viceversa, disattivarlo. I partecipanti ricevevano una somma di pochi centesimi ogni qual volta si dichiaravano sicuri della loro risposta, indipendentemente dal fatto che fosse effettivamente corretta o meno. Ciò che è emerso è che più alta era la somma più si dichiaravano sicuri. In contemporanea il brain screening confermava un aumento dell’autostima.

Come spiega il dottor Hakwan Lau, professore associato del Dipartimento di psicologia dell'UCLA "La cosa fondamentale è che in questo studio la sicurezza di sé è stata misurata quantitativamente, in maniera psicofisica, assicurandoci che non fosse solo un effetto dovuto a un cambio d'umore o a un semplice calcolo. Tali cambiamenti di percezione della sicurezza sono avvenuti anche se la performance dei partecipanti è sempre stata la stessa".

Now on air