Il tramonto del selfie stick: addio alle vendite

Il tramonto del selfie stick: addio alle vendite

n Gran Bretagna si dimezzano le vendite dei bastoni per fare i selfie. Ecco i possibili perché.

C’è stato un momento in cui il selfie stick ha avuto il suo boom di vendite. Ma ora queste sono vertiginosamente calate. Eppure il bastone per i selfie ha la sua utilità: quando si è in gruppo e si vuole scattare una foto, consente di allargare il campo dell’immagine così da includere tutti e, peraltro, distanziare l’obiettivo dal soggetto che deve venire in foto permette di evitare effetti di distorsione.

Niente da fare: in Gran Bretagna le vendite sono calate del 50%. Come mai? Quelli di Momondo lo hanno chiesto direttamente ai consumatori. Dal sondaggio sono dunque emerse le ipotesi che spiegherebbero un tale crollo di vendite del bastone per fare i selfie. Il 71% degli intervistati ritiene che l’oggetto in questione sia inutile, addirittura stupido. Per il 70% è anche noioso perché chissà, forse un gadget del genere non basta che sia utile, deve essere divertente. Secondo un’altra ipotesi accordata dal 64% degli intervistati acquistare un selfie stick regolarmente è uno spreco di soldi, giacché vi sono molti venditori ambulanti per strada che propongono a poco prezzo lo stesso prodotto.

Insomma, ai britannici lo stick selfie pare proprio non piaccia: addirittura il 39% dichiara di non sopportarli. Al contrario invece, vi sono altre popolazioni che ancora lo apprezzano, primi su tutti i cinesi: il 49% di loro lo usa in vacanza!

E voi cosa ne pensate? È utile davvero?

Now on air