Essere scout migliora la salute mentale. Il Journal of Epidemiology lo dimostra

extra

Essere scout migliora la salute mentale. Il Journal of Epidemiology lo dimostra

Chi da bambino è stato uno scout ha meno rischi di sviluppare malattie mentali una volta arrivato a 50 anni.

Essere stati scout aiuta a ridurre il rischio di malattie mentali in età adulta.

E' quanto emerge da uno studio dell'università di Edimburgo, pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health.

Partecipare alle attività proposte dai gruppi scout permette non solo di sviluppare qualità come il contare su se stessi, il lavoro di squadra, risolvere e desiderare di imparare.

Fare molte attività all'aperto pone le basi per un maggior benessere mentale.

I risultati hanno mostrato che chi ha fatto parte degli scout, arriva a 50 anni con una migliore salute mentale.

Le attività degli scout aiutano a sviluppare la capacità di recupero contro lo stress e aumentano le chance di avere più successo nella vita.

"E' abbastanza sorprendente riscontrare questi benefici nelle persone molti anni dopo che hanno terminato la loro esperienza negli scout", commenta Chris Dibben, coordinatore dello studio.

Now on air