La pioggia può intensificare il dolore

extra

La pioggia può intensificare il dolore

Studi scientifici stanno dimostrando che lo zio o la nonna che si lamentano per il peggioramento degli acciacchi nei giorni di pioggia potrebbero avere ragione.

La pioggia incide sul dolore cronico, facendolo aumentare.

Lo dimostra una ricerca condotta in Gran Bretagna, che ha coinvolto oltre 9 mila persone con artrite, mal di schiena ed emicrania.

E' stato chiesto loro di registrare lo stato di salute e i sintomi quotidiani ogni giorno su un'apposita applicazione, in grado di monitorare anche le condizioni del tempo ogni ora, consentendo così agli scienziati di abbinare il meteo alle sensazioni dei pazienti.

Gli studiosi hanno potuto constatare che, con l'aumentare dei giorni di sole da febbraio a giugno, il periodo in cui le persone lamentavano un dolore severo di riduceva.

A giugno, invece, quando si sono susseguite nelle città prese a campione, giornate di rovesci con poche ore di sole, il livello di dolore è risalito.

I risultati preliminari del progetto ancora in corso, per una durata totale di 18 mesi, sono stati anticipati al British Science Festival.

"Penso ci sia un legame possibile. Freddo e umidità sono lamentele comuni, e la relazione con la pioggia ha senso. Ma in termini di fisiologia penso abbia più senso il fatto che sia la pressione a poter influenzare il dolore, in particolare per l'artrite", spiega un esperto del Salford Royal Hospital.

Il potere del sole, al contrario, potrebbe anche essere solo psicologico.

Con le belle giornate le persone si sentono meglio, ipotizzano i ricercatori, e se l'umore migliora anche la sensazione di sofferenza si riduce. 

Now on air