L'inconfondibile grana Polaroid

extra

Signore e signori, la nuova Polaroid.

Si controlla da uno smartphone e si ricarica con chiavetta usb. Ma la magia resta intatta.

Buone notizie per gli amanti della fotografia: il 10 maggio uscirà la nuova Polaroid I-1, per la gioia di appassionati e feticisti. 

A immetterla sul mercato è l'azienda americana The Impossible Project che nel 2008, dopo che la Polaroid aveva annunciato lo stop delle produzioni, ha deciso di rilevare tutte le attrezzature e avviare una produzione autonoma, sperimentando nuove pellicole e meccaniche innovative. Un'operazione nostalgica e più che mai controcorrente, soprattutto considerata l'enorme diffusione degli smartphone e delle fotocamere digitali. 

Eppure il nuovo modello, presentato lunedì scorso a San Francisco, sembra mettere tutti d'accordo: da una parte, infatti, è dotato di nuovi componenti digitali che la rendono concorrenziale sul mercato (il controllo da smartphone via bluetooth e la batteria ricaricabile via usb, per esempio); dall'altra, conserva tutta la magia della Polaroid, e cioè la possibilità di scattare una foto e vederla svilupparsi istantaneamente davanti ai nostri occhi. Una grana inconfondibile e irriproducibile da qualsiasi filtro digitale. 

Se Edwin Land, fondatore di Polaroid, usava dire: "Non intraprendete un progetto a meno che non sia palesemente importante o quasi impossibile", i suoi successori hanno dimostrato di non essere da meno.

Now on air