Festival di Sanremo: tante ricorrenze per un’edizione da record

Festival di Sanremo: tante ricorrenze per un’edizione da record!

Sessanta anni fa vinceva "Volare" di Domenico Modugno, 50 anni fa conduceva per la prima volta Pippo Baudo mentre 25 anni fa debuttava all’Ariston una giovanissima Laura Pausini. Scopri tutto. E ricorda: RMC ti racconterà in diretta il Festival da Casa Sanremo! Ascoltaci, dal 5 al 10 febbraio, per vivere un Festival ancora più emozionante!

Radio Monte Carlo ti racconterà il Festival di Sanremo in diretta. Dal 5 al 10 febbraio, dalle 10 alle 13, Rosaria Renna sarà in diretta dalla "Luxury Lounge" di RMC a Casa Sanremo. Non perdere l'appuntamento con le nostre interviste, i collegamenti e tutto il meglio del Festival!

Come ogni edizione che si rispetti anche il 68° Festival di Sanremo si prepara a celebrare la sua lunga storia attraverso una serie di ricorrenze. Su Facebook infatti il giornalista Marino Bartoletti ha elencato tutte le ricorrenze legate al Festival della Canzone Italiana che ricadono quest’anno, con la speranza che dall’organizzazione colgano l’invito e onorino il passato di Sanremo.

Il Festival di Sanremo è legato a doppio filo con la storia del nostro Paese, con la cultura popolare e con la canzone pop. Negli anni sul palco si sono avvicendate vere e proprie icone musicali come Domenico Modugno, Sergio Endrigo e Claudio Villa, per citarne alcuni. E proprio 60 anni fa, nel 1958, a vincere il Festival di Sanremo fu “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno, canzone conosciuta universalmente anche come “Volare”. Si tratta forse della canzone che rappresenta meglio il nostro Paese, conosciuta in tutto il mondo più che il nostro inno di Mameli.

Nel 1968, 50 anni fa, fu Sergio Endrigo a trionfare con “Canzone per te”. A condurre per la prima volta quell’edizione di Sanremo fu Pippo Baudo insieme a Luisa Rivelli. Da allora Baudo ha presentato per ben 13 volte la kermesse diventando uno dei conduttori simbolo.

Ben 40 anni fa invece esordiva Anna Oxa, che nel tempo è riuscita a vincere il Festival per 2 volte nelle sue 14 partecipazioni. Sempre nel 1978 tra i partecipanti c’era anche Rino Gaetano, alla sua unica apparizione a Sanremo.

Nel 1988 vinse il Festival Massimo Ranieri con “Perdere l’amore”, canzone diventata un vero e proprio cult nella nostra cultura.

Nel 1993, 25 anni fa, esordiva all’Ariston Laura Pausini con “La solitudine” vincendo nella sezione “Novità”. Da allora la carriera della Pausini è stata in continua ascesa e oggi è una delle cantanti italiani più conosciute in tutto il mondo.

Chissà se sul palco dell’Ariston vi sarà spazio per i tanti ricordi del passato, di sicuro Claudio Baglioni e il suo staff stanno studiando qualcosa di unico per un’edizione del Festival di Sanremo che non scorderemo tanto facilmente.

Now on air