Notting Hill, 20 anni dopo. Quello che non tutti sanno sulla commedia con Hugh Grant e Julia Roberts

Il film usciva al cinema il 22 ottobre del 1999.

20 anni di Notting Hill: ecco alcune curiosità sulla famosa commedia con Hugh Grant e Julia Roberts

Oggi è una ricorrenza importante per il mondo del cinema, in particolare di quello delle tanto amate commedie romantiche: il 22 ottobre del 1999 è uscito, infatti, “Notting Hill”, l’appassionante storia d’amore tra Anna Scott, una star di Hollywood interpretata da Julia Roberts, e William Thacker, un modesto e goffo libraio, interpretato da Hugh Grant. Ambientato nello storico quartiere londinese che gli ha dato anche il titolo, questo film ha registrato un successo strepitoso al botteghino, guadagnando ben 363 milioni di dollari, un vero record per quel periodo, considerando che la produzione è costata “solo” 42 milioni

Probabilmente anche voi siete tra le persone che hanno visto “Notting Hill” più volte, ma forse non conoscete alcune interessanti curiosità a proposito di questa acclamata pellicola. La prima riguarda Julia Roberts: per girare questo film, la star è stata pagata 15 milioni di dollari, proprio come il suo alter ego Anna Scott nella storia. Quando il suo agente le ha detto che si trattava della migliore commedia romantica della storia, Julia Roberts ha letto il copione restandone estasiata e accettando subito la parte. In seguito, tanti hanno sottolineato che, in realtà, la storia d’amore tra William e Anna ricorda molto quella di “Quattro matrimoni e un funerale”, film del 1994 che vedeva come protagonista sempre Hugh Grant nei panni di uno scapolo che si innamora di un’americana che incontra solo in occasioni di cerimonie. Questa seppur vaga somiglianza nella trama, non ha impedito a “Notting Hill” di diventare un film icona della fine degli anni 90

Un’altra curiosità riguarda la casa del protagonista, William Thacker: il famoso appartamento dalla porta blu del libraio, infatti, è stata la casa dello sceneggiatore di “Notting Hill”, Richard Curtis; restando nel tema dell’ambientazione, le scene nel celebre albergo di Londra, il Ritz, sono state girate tutte tra le 2 e le 4 di notte, per evitare di disturbare gli ospiti dell’hotel. Davvero curiosa è anche la storia della famosa panchina del film: dopo l’uscita della pellicola, la panchina è stata venduta all’asta e acquistata da un innamorato australiano che l’ha regalata alla sua fidanzata. Quando poi la loro storia d’amore è finita, la panchina è stata donata alla città di Perth e posizionata all’interno del parco chiamato Queen Gardens. Restando nell’ambito degli oggetti del film diventati poi dei cult, il dipinto che alla fine del film Anna dona a William è “La Mariée”, ossia “La sposa”, opera di Marc Chagall che raffigura, appunto, una giovane sposa, affiancata da una capra che suona il violino.

Proseguendo su questo tema, forse non tutti sanno che il libro che William legge proprio stando seduto sulla panchina citata poc’anzi è “Il mandolino del capitano Corelli”, opera di Louis de Bernières che avrebbe dovuto diventare un film diretto da Roger Mitchell, lo stesso regista di “Notting Hill”. Purtroppo, però, dopo questo film il regista si è ammalato e quindi è stato sostituito da John Madden. Una curiosità riguarda di nuovo lo sceneggiatore Richard Curtis: secondo la sua idea, il personaggio di Anna Scott avrebbe dovuto assomigliare in parte a Grace Kelly e in parte a Audrey Hepburn; indipendentemente dal suo progetto, Anna resta uno dei personaggi interpretati da Julia Roberts più amati di sempre. 

A proposito dell’attrice americana, in un’intervista dopo l’uscita del film Hugh Grant fece un commento poco carino su di lei, confessando che, durante le riprese, per lui non è stato affatto piacevole baciarla a causa della sua bocca da lui giudicata “troppo grande”. Julia Roberts ha però perdonato il collega per queste parole, dando la sua disponibilità per lavorare di nuovo insieme a lui.

Nei 20 anni trascorsi dall’uscita del film, però, i due attori non sono tornati a lavorare insieme ad un potenziale seguito del loro fortunato film, come in tanti speravano; tuttavia, la commedia romantica può vantare un remake di Bollywood, uscito nel 2006 con il titolo “Quando torna l’amore”. Di certo, nonostante siano passati ormai due decenni, “Notting Hill” riesce ancora a emozionare gli spettatori e il celebre quartiere di Londra è ancora oggi meta di pellegrinaggio per i fan di tutto il mondo.

(Photo Credits: Getty Images)

Webradio

RMC VIP Lounge
 
RMC Hits
 
RMC Italia
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Great Artists
 
RMC Love Songs
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
RMC 90
 
Radio Monte Carlo Disco Funk
 
Romantic Rock
 
RMC Cool
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo Voyage Voyage
 
RMC Marine
 
Radio Monte Carlo Acoustic
 
RMC Lady
 
RMC Next
 
RMC Party
 
GYM RADIO
 
RUNNING RADIO
 
RMC Duets
 
Amor Latino
 
rmc
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Bau & Co
 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su