Teatro Regio di Parma: scopri uno tra i teatri più belli del mondo

E' Parma, città Capitale Europea della Cultura 2020, a ospitare un teatro di rara bellezza. Scopri tutte le sue curiosità, nel nome della Duchessa Maria Luigia. E il cartellone della nuova stagione

Parma è stata designata Capitale della Cultura 2020. E tra le sue splendide attrattive, quella che brilla maggiormente è senz'altro il suo Teatro. Anzi, il Teatro Regio di Parma, uno dei teatri più splendidi al mondo, per la sua eleganza e la sua storia prestigiosa.

Un teatro nel segno di una donna

A segnare inconfondibilmente il Teatro Regio di Parma è la Duchessa Maria Luigia d'Asburgo-Lorena, parente della grande Maria Teresa d'Austria (sua bisnonna) e della sfortunata Regina Maria Antonietta. Fu la Duchessa Maria Luigia a volere la costruzione del Teatro, che inizialmente chiamato Nuovo Teatro Ducale, fu inaugurato il 16 maggio 1829 con "Zaira", opera composta per l’occasione da Vincenzo Bellini. Il Trono di Maria Luigia dominava la Sala del Ridotto, con i due grandiosi lampadari a goccia in vetro soffiato e i matronei per le orchestre da ballo. In Sala, le iniziali di Maria Luigia sono ancora incise sulle maniglie di ciascuna delle porte. E anche il sipario, che è quello storico originale, rappresenta Maria Luigia ritratta nelle sembianze di Minerva circondata da dei, ninfe, poeti e muse.

Un trionfo di stucchi e velluti

Il Teatro Regio di Parma toglie il fiato per l’eleganza dei suoi stucchi, l’armonia delle proporzioni, l’acustica perfetta e la sua tradizione, di cui fanno parte nomi grandiosi come quelli di Giuseppe Verdi, Arturo Toscanini e Niccolò Paganini. La sala, vero cuore del Teatro, può accogliere fino a 1076 persone per spettacoli, concerti, meeting. Il Ridotto accoglie  circa 200 persone.  

La sorprendente sartoria e i laboratori scenotecnici

Oltre 7.200 metri quadrati di laboratori scenotecnici e di sartoria permettono di dar vita alle più folgoranti idee di registi, costumisti e scenografi. Negli ultimi trent'anni sono stati realizzati in questo spazi scene e costumi di oltre 40 opere.

Le attività

La Stagione 2019-2020 del Teatro Regio di Parma offre, dall'ottobre 2019 al giugno 2020, 40 eventi (tenuti insieme dal fil rouge del Tempo, tema ispiratore di Parma Capitale italiana della Cultura 2020) per oltre 100 appuntamenti. Opera, danza, concerti e spettacoli dedicati anche ai giovani e alle famiglie.

La Stagione Lirica vede in scena opere di Giacomo Puccini ("Turandot"), Claude Debussy ("Pelléas et Mélisande"), Giuseppe Verdi ("Rigoletto"), Kurt Weill ("Ascesa e caduta della Città di Mahagonny").

Cinque  sono i concerti che  scandiscono la Stagione Concertistica 2020, protagonisti il violinista Leonidas Kavakos con Enrico Pace, il trio composto da Jordi Savall, Rolf Lislevand e Andrew Lawrence-King, la virtuosa del pianoforte Martina Filjak con i Solisti di Zagabria, il pianista Alexander Lonquich e il chitarrista Manuel Barrueco

ParmaDanza ospita sei serate dedicate alla coreografia classica e contemporanea con Ballet Preljocaj, Nuovo Balletto di Toscana, Ezralow Dance, Sergei Polunin e MM Contemporary Dance Company. 

Il Festival Verdi

In occasione del Festival Verdi (dal 26 settembre al 20 ottobre) quest'anno sono in programma "I due Foscari", "Aida", "Luisa Miller", "Nabucco", oltre a concerti, recital, incontri. Per le famiglie sono in programma laboratori didattici e la stagione di RegioYoung e VerdiYoung. Non mancano i concerti, gli eventi di AroundVerdi (per rileggere Verdi nella contemporaneità), gli incontri e le prove aperte e il Verdi Off (dal 21 settembre al 20 ottobre), che offre appuntamenti per divertirsi insieme riscoprendo Giuseppe Verdi in modo giocoso e scanzonato, con più di 50 eventi in oltre 30 luoghi diversi a Parma e in provincia.

Si toccano così i luoghi più belli della città (il Labirinto della Masone di Fontanellato, l’Auditorium Paganini di Renzo Piano, la cripta del Duomo di Parma, il Ponte Romano, la Camera di San Paolo, i cortili, le strade, le piazze e le case della città ducale), con  spettacoli itineranti, giostre musicali, recital, concerti corali, danza contemporanea, passeggiate dal sapore ottocentesco in Carrozza con Verdi, pic-nic al Parco Ducale, concerti, mostre, installazioni, dj-set, incontri, proiezioni, 

Da non perdere il 21 settembre la Verdi Street Parade che parte dal Teatro Regio di Parma e si conclude con una festa in Piazza Duomo.  

Scopri di più su www.teatroregioparma.it. 

biglietteria@teatroregioparma.it

 

 

 

 

 

 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su