Il Festival Verdi a Parma e al suo Teatro Regio

Dal 26 settembre al 20 ottobre Parma ospita il Festival Verdi, la manifestazione che fa vivere l’atmosfera verdiana nelle terre del Maestro. Tra grandi spettacoli, mostre, installazioni, incontri e proiezioni

Musica, emozioni d'autore e iniziative coinvolgenti: dal 26 settembre al 20 ottobre Parma ospita il Festival Verdi, la manifestazione che fa vivere l’atmosfera verdiana nelle terre del Maestro. Scenario dell'evento, lo spettacolare Teatro Regio di Parma, il Teatro Giuseppe Verdi di Busseto e per la prima volta in assoluto la Chiesa di San Francesco del Prato.

I numeri

4: i titoli, i debutti, i giorni di spettacolo

3: i luoghi della manifestazione e le nuove produzioni

22: gli eventi

66: gli appuntamenti 

L'intera città è coinvolta dalla manifestazione a partire dal 21 settembre, quando la Verdi Street Parade, dalle 18 alle 23, coinvolge il pubblico in una vera festa mobile, con musica itinerante, attori, musicisti, cantanti, ballerini, bande e cori.  

Le opere

Tra le opere in programma, vi segnaliamo "L'Aida", che debutta venerdì 27 settembre al Teatro Giuseppe Verdi di Busseto (recite 30 settembre, 4, 6, 9, 10, 13, 16, 18, 20 ottobre), con il recupero dello storico allestimento del 2001 di Franco Zeffirelli, che ne firmò la regia e le scene. Sul palcoscenico si alterneranno Natalie Aroyan e Burcin Savigne (Aida), Bumjoo Lee e Denys Pivnitskyi (Radames), Andrea Borghini e Krassen Karagiozov (Amonasro), Daria Chernii e Maria Ermolaeva (Amneris). L’opera è diretta da Michelangelo Mazza. 

Il "Nabucco" debutta al Teatro Regio di Parma domenica 29 settembre (con recite il 3, 13 e 20 ottobre), nel progetto creativo firmato da Ricci/Forte (coppia pluripremiata del teatro di ricerca) e la regia di Stefano Ricci  Protagonisti in scena Amartuvshin Enkhbat (Nabucco), Ivan Magrì (Ismaele), Pavel Shmulevich (Zaccaria), Saioa Hernández (Abigaille). 

Il 4 ottobre al Teatro Regio di Parma concerto sinfonico diretto dal Maestro Roberto Abbado con la Filarmonica Arturo Toscanini e il Coro del Teatro Regio di Parma; in programma pagine di Giuseppe Verdi, Léo Delibes, Félicien David, Georges Bizet e Giacomo Meyerbeer. 

Non mancheranno i concerti, con arie e duetti del repertorio verdiano, gli eventi di AroundVerdi (per rileggere Verdi nella contemporaneità) e VerdiYoung, per le famiglie e le scuole.

Incontri e prove aperte raccontano Verdi in modo inedito, facendo scoprire il suo stile, la genesi delle opere, gli aspetti meno noti degli allestimenti scenici.

Il VerdiOff

Il Verdi Off (dal 21 settembre al 20 ottobre) fa riscoprire Verdi in modo giocoso e scanzonato, con più di 50 eventi in oltre 30 luoghi diversi a Parma e in provincia. Si toccano così i luoghi più belli della città (il Labirinto della Masone di Fontanellato, l’Auditorium Paganini di Renzo Piano, la cripta del Duomo di Parma, il Ponte Romano, la Camera di San Paolo, i cortili, le strade, le piazze e le case della città ducale), con spettacoli itineranti, giostre musicali, recital, concerti corali, danza contemporanea, passeggiate dal sapore ottocentesco in Carrozza con Verdi, pic-nic al Parco Ducale, concerti, mostre, installazioni, dj-set, incontri, proiezioni

Da non perdere il 21 settembre la Verdi Street Parade che parte dal Teatro Regio di Parma e si conclude con una festa in Piazza Duomo.  

Scopri di più su www.teatroregioparma.it. 

biglietteria@teatroregioparma.it

 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su