PER IL 65° BALLO DELLA ROSA 14 MILA FIORI E 24 MILA BACI

Bellezza, glamour e solidarietà a Monte Carlo per il gran galà. Emozione per l’omaggio a Karl Lagerfeld

di Andrea Munari 

E’ sempre un momento speciale quello del Ballo della Rosa, uno dei pochi eventi al mondo ancora capace di sprigionare mondanità, spettacolo e generosità con un’autenticità unica. Sabato sera 30 marzo, la Salle des Etoiles dello Sporting Monte Carlo ha fatto il gran pienone, con 900 ospiti che hanno pagato 800 euro a testa. E’ il gran galà di primavera, a favore della Fondazione Principessa Grace. Fu proprio lei, l’indimenticabile Grace Kelly a creare questo evento nel 1954. 

 

E’ stato il Bal de la Rose “Riviera” dedicato agli Anni Cinquanta. La Principessa Caroline d’Hannover è arrivata con il fratello e sovrano, il Principe Alberto II, poco prima delle 20.30.

Dieci minuti dopo sono stati raggiunti da Charlotte, Pierre e Andrea Casiraghi, rispettivamente con il fidanzato Dimitri Rassam, e con le consorti Beatrice Borromeo e Tatiana di Santo Domingo. Con loro anche la Principessa Alexandra d’Hannover.

 
C’è stata molta emozione per il ricordo dedicato a Karl Lagerfeld, anche per la Principessa Caroline d’Hannover, che era grande amica dell’artista e stilista, scomparso il 19 febbraio scorso. Alle 21.30 l’omaggio al “Creatore e artista completo, a colui che dal 1999 ha messo la propria firma a questo evento e che fatto anche l’ultimo Ballo della Rosa Riviera, quello di questa sera – ha detto Stephane Bern, noto volto della TV francese, leggendo il messaggio anche a nome della Famiglia Principesca Monegasca - Non ti dimenticheremo mai. Grazie Karl”. L’applauso è lunghissimo, tutti in piedi.
 
Suggestive le decorazioni e gli allestimenti per il galà, tra cui 45 illustrazioni a tema firmate da Miste Z, (Richard Zielenkiewicz). Fatte benissimo, nella hall e nella Salle des Etoiles, le creazioni color pastello tra vasi di fiori (veri) e palme (finte), che riproducono il Principato, l’Hotel de Paris, la spiaggia del Larvotto, il Rocher ovvero la Rocca dei Principi. Come le nappe e gli accessori che hanno imbandito le tavole, insieme ad una cascata di fiori e di rose in particolare: 14 mila in tutto.
 
Sul palco, spettacolo con 65 artisti, tra musicisti e ballerini, tra i quali Alessandro Astori & Portofino’s che ha fatto ballare. E’ arrivato in scena a bordo di un motoscafo Riva dell’epoca e regala una trascinante “24 Mila Baci”, poi Be My Baby, Quando Quando Quando, I Only Wanna Be With You fino a Suspicious Minds e Come Prima. Sembra di essere veramente in un’’altra epoca. Il galà decolla, le rose sbocciano e la pista da ballo (ma anche fuori pista) è strapiena.

E’ una bella notte di primavera a Monte Carlo, con un tuffo nel passato riuscito e che ha divertito tutti, anche e soprattutto le generazioni più giovani.
Evviva La Dolce Vita e la musica, il Ballo della Rosa “Riviera” e l’indimenticabile Karl Lagerfeld.
E domani, anzi, già oggi, è un altro giorno...

Copyright foto: Palais Princier de Monaco / SBM

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su