Grey's Anatomy: che fine hanno fatto gli attori più amati?

Patrick Dempsey, Sandra Oh, Katherine Heigl e le altre star: perché hanno lasciato la serie tv e cosa fanno dopo "Grey's Anatomy"

"Grey's Anatomy", la serie tv dedicata alle traversie professionali e sentimentali dei medici di un grande ospedale di Seattle, è giunta negli Stati Uniti alla sua sedicesima stagione. Nel corso degli anni, molti personaggi (e dunque interpreti) hanno abbandonato lo show. Ecco perché (e di cosa si occupano oggi).

Patrick Dempsey

Dempsey ha interpretato per dieci anni il fascinoso dottor Derek Shepherd. Ha lasciato la serie durante l'undicesima stagione e non tornerà mai più, perché nella finzione è vittima di un incidente stradale. Dopo "Grey's Anatomy" Patrick Dempsey si è dedicato al cinema ("Bridget Jones's Baby" e nel 2018 alla miniserie tv "La verità sul caso Harry Quebert".

Sandra Oh  
L'attrice è stata per dieci anni la bravissima dottoressa Cristina Yang. Poi la Oh ha deciso di dedicarsi a nuovi progetti e il suo personaggio è stato così "trasferito" in una clinica svizzera all'avanguardia, sparendo dunque praticamente dalla serie. La Oh è stata tra i protagonisti della serie tv "Killing Eve", che le  ha portato particolarmente fortuna: infatti nel 2019 Sandra Oh ha vinto un Golden Globe come miglior attrice non protagonista proprio grazie a questa serie. Anche se un altro Golden Globe le era stato assegnato, nel 2006, proprio per "Grey's Anatomy".

Katherine Heigl  
L'attrice interpretava la dottoressa Izzie Stevens. Aveva deciso di lasciare la serie nel 2010 per dedicarsi alla bimba appena adottata. La Heigl aveva poi chiesto di tornate nella serie come guest star, ma la sua proposta non aveva avuto seguito. L'attrice ha comunque lavorato molto al cinema (tra i suoi film, "27 volte in bianco", "Molto incinta", "Big Wedding", "Capodanno a New York", "La dura verità", "Amore criminale") e adesso recita nella serie tv "Suits".

T. R. Knight 
L'attore vestiva i panni del timido specializzando George O'Malley. Nel 2009 lasciava però la serie, anche a causa degli insulti omofobi rivoltigli durante una discussione dal collega Isaiah Washington (che interpretava il dottor Preston Burke). Dopo l'episodio, Knight ha dichiarato di essere gay e adesso lavora a Broadway. Ha anche recitato nelle serie tv "The Good Wife" e "The Catch".

Isaiah Washington 
Dopo gli insulti a T. R. Knight, Isaiah Washington (il dottor Preston Burke) non si era visto rinnovare il contratto dalla produzione. Washington era poi apparso brevemente in un episodio della decima stagione. Dal 2014 al 2018 Washington ha recitato nella serie tv "The 100". 

Eric Dane 
Il suo personaggio era il sexy dottor Mark Sloan. L'ideatrice della serie, Shonda Rhimes, ha posto fine alle sue vicende nel 2012, con una morte tragica. Eric Dane ha poi interpretato il comandante della Marina Militare Tom Chandler in "The Last Ship" e adesso recita in "Euphoria".

Sara Ramírez  
Sara Ramírez ha interpretato la dottoressa Callie Torres per dieci stagioni; il suo personaggio poi si è trasferito in un'altra città, sparendo dalla serie,  e l'attrice ha doppiato la Regina Miranda nel cartoon Disney "Sofia la principessa", ha interpretato la serie "Madam Secretary"e ha prodotto la commedia "Loserville".

Kate Walsh  
In "Grey's Anatomy" la Walsh era l'ex moglie del dottor Shepherd Addison Montgomery, ma il suo personaggio scomparve dopo la terza stagione, nel 2007 (anche se ha fatto ritorno in alcuni episodi successivi); è stata poi protagonista di "Private Practice" e ha interpretato "Tredici (13 Reasons Why)" e "The Umbrella Academy".   

Chi invece è sempre nel cast di "Grey's Anatomy" è naturalmente Ellen Pompeo, che interpreta Meredith Grey, da cui la serie prende il nome. La Pompeo è tra le attrici (televisive) più pagate. Nel corso di un'intervista, ha dichiarato al magazine Hollywood Reporter che non può dedicarsi al atri progetti per motivi contrattuali. «Non farò nient'altro e questo per me è frustrante da un punto di vista creativo!, ha ammesso la Pompeo. «Registro 24 episodi all'anno e per contratto non posso apparire da nessun'altra parte. Dirigere qualche episodio è divertente ma mi tiene lontana dai miei figli... Recitare, per me, è noioso. Un attore è la persona meno potente sul set, quindi non mi interessa inseguire ruoli. Inoltre, alla mia età, è piuttosto irrealistico, non avrò una seconda vita come star del cinema. Non sono Julia Roberts».



 

Radio Monte Carlo sempre con te

Disponibile su