extra

60 anni, modello.

Philippe Dumas è la dimostrazione vivente che l'età non conta niente (ma la barba conta tantissimo)

Sapete quella cosa che si dice nei film, che non è mai troppo tardi per essere chi vuoi essere e fare quello che vuoi fare?Quante volte abbiamo pensato che fosse tremendamente retorica? Insomma, ci sono cose che fisicamente dopo una certa età non è più ragionevole aspettarsi da se stessi, giusto?

Sbagliato.

Philippe Dumas, 60 anni e un cognome che non lascia dubbi circa le sue origini, è riuscito finalmente a realizzare il suo sogno: diventare un modello. Tutto è cominciato, come spesso accade, con un fallimento: quello della casa cinematografica per cui lavorava come location manager. Col nuovo lavoro è arrivata un'altra novità: la barba.

"Ho deciso di farmi crescere la barba per divertimento, convinto che mi sarebbe stata da schifo, e invece alla gente piaceva", ha raccontato il super modello a Bored Panda. "Così ho iniziato a prestare più attenzione al mio modo di vestire e ho capito che forse avevo qualcosa". E in effetti le agenzie hanno cominciato a chiamarlo, forse incoraggiate proprio da quella barba diventata "molto trendy in Europa".

Sul suo account Instagram il pubblico impazzisce per lui, ma Philip confessa di avere già altri progetti: fare il modello in una grossa campagna di Dior o di Chanel. Impossibile, verrebbe da rispondergli. E gli si porterebbe solo una gran fortuna.

Now on air