extra

Quando i tatuaggi sono autentiche opere d'arte

Ilya Brezinski incanta il web con le sue opere d'arte su pelle, rubando la tecnica dai maestri dell'Ottocento.

Possono essere tanti i motivi che spingono a farsi un tatuaggio: celebrare un momento, esprimere una convinzione, rinsaldare un legame. Ma anche, semplicemente, indossare un'opera d'arte.

È il caso di Ilya Brezinski, tatuatore-artista bielorusso che tratta la pelle come fosse una tela. Le sue sono vere e proprie opere d'arte surrealiste, che raffigurano animali e oggetti, per lo più disturbanti, in combinazioni inusuali e ipnotiche. Su Instagram, l'artista incanta i suoi 60mila follower con un trucco rubato ai maestri d'arte: si tratta del puntinismo, un tecnica sviluppata in Francia a fine Ottocento, che permette di restituire gli effetti cromatici e luminosi accostando un puntino all'altro.

Now on air