Piano City Milano 2019: gli appuntamenti da non perdere

Dal 17 al 19 maggio Milano si trasforma in una grande sala da concerto: oltre 400 live show gratuiti animano la città, tra centro e nuovi quartieri. Scopri gli eventi a cui non puoi mancare!

E' una grande festa della musica, aperta a tutti i cittadini: Piano City Milano, che torna anche nel 2019, da venerdì 17 a domenica 19 maggio, per trasformare il capoluogo lombardo in una grande sala da concerto! Piazze, parchi, grattacieli, cortili, gallerie d'arte, teatri, dal centro ai nuovi quartieri, ospitano oltre 50 ore di musica e 400 concerti gratuiti.

Piano City Milano è un modo emozionante e originale per vedere gli angoli più noti della città sotto una luce diversa, scoprire nuove zone e quartieri, accorgersi delle trasformazioni e dei mutamenti della metropoli al suono di artisti di fama mondiale e talenti italiani. 

Anche quest'anno Piano City Milano ruota su due perni principali: il Piano Center della GAM per i concerti diurni e il Piano Center della Palazzina Liberty per quelli notturni. Il programma di Piano City Milano è ricchissimo di concerti, che attraversano la città dal nuovo quartiere milanese NoLo, alle Colonne di San Lorenzo, da Piazza Gae Aulenti al al Bosco di Rogoredo, novità di questa edizione.

La Selezione di Radio Monte Carlo

Radio Monte Carlo ha scelto per voi alcuni appuntamenti da non perdere. Eccoli.

Il concerto inaugurale di Ólafur Arnalds

Il primo è il concerto inaugurale di venerdì 17 maggio. Sul  palco del Main Stage della Galleria d’Arte ModernaVilla Reale è atteso alle 21.00 il pianista islandese Ólafur Arnalds, con la sua musica sperimentale che spazia tra folk ed elettronica. Un concerto spettacolare che prende vita intorno a tre pianoforti.

Il Piano Center Notturno: Bill Laurance, Roger Eno e Roberto Negro

Piano City Milano si distingue per i suoi concerti notturni, che continuano anche dopo lo scoccare della mezzanotte e proseguono fino all’alba. La Palazzina Liberty si trasforma nel Piano Center notturno per ospitare concerti che conciliano pianoforte ed elettronica, da ascoltare con l’utilizzo di cuffie wireless SILENTSYSTEM. Da non perdere, nella notte di venerdì 17 e sabato 18, il live di Bill Laurance (pianista degli Snarky Puppy e sperimentatore neoclassico) allo scoccare della mezzanotte. La notte di sabato 18 e domenica 19 è il momento delle colonne sonore originali di Roger Eno, che salirà sul palco a mezzanotte, e di Roberto Negro, rivelazione del jazz, alle 3 del mattino. 

Il Main Stage della GAM: Alan Clarke, Christian Sands e Boosta  

Sabato 18 maggio appuntamento alle ore 20.20 con Alan Clark, celebre tastierista dei Dire Straits, di Eric Clapton e di Bob Dylan. Seguono, alle 21.25, Christian Sands, apprezzato pianista jazz e, alle 22.30, Davide “Boosta” Di Leo, fondatore e storico membro dei Subsonica, che  si esibirà con una composizione scritta per l’occasione e dedicata all’anniversario dell’allunaggio.

Il concerto al Gratosoglio

Il pianista e produttore Dario Faini si esibisce con il suo progetto Dardust a Gratosoglio. Appuntamento domenica 19 maggio alle ore 19.30, per un racconto in piano solo dei Viaggi musicali dell'artista.

E inoltre...

Tra gli altri appuntamenti da non perdere, l’omaggio a Ennio Morricone di Marcelo Cesena (sabato 18 maggio al Piazzale Donne Partigiane) e le esibizioni di Ginevra Costantini Negri (domenica 19 alle 10.00 al Refettorio Ambrosiano), Roberta Di Mario (sabato 18 maggio alle 13.00 ai giardini della Gam), Duo Palmas (Museo della Scala).

Scopri il programma completo al sito pianocitymilano.it

 

 

 

Now on air