Il Salvator Mundi di Leonardo da Vinci venduto per oltre 450 milioni di dollari!

Il dipinto, battuto all'asta da Christie's, è diventato così l'opera d'arte più costosa della storia

La base d'asta era già interessante: cento milioni di dollari. Ma il Salvator Mundi, dipinto attribuito a Leonardo da Vinci e andato all'asta da Christie's a New York, ha battuto ogni record ed è stato venduto a 450 milioni e 312.500 dollari, diventando così l'opera d'arte più costosa della storia.

A rendere tanto prezioso il quadro è il fatto che esistono pochissimi dipinti di Leonardo al mondo: appena venti, e tutti, tranne il Salvator Mundi, appartengono a dei musei.

Il Salvator Mundi, detto anche "La Monna Lisa al maschile" era stato inserito nell'esposizione del 2011 della National Gallery dedicata ai dipinti ancora esistenti di Leonardo, dopo sei anni di faticose ricerche sulla sua autenticità. La mostra alla National Gallery lo aveva consacrato così tra le opere ritenute realizzate dal Maestro.

E pensare che era stato acquistato da Sotheby's per appena 45 sterline nel 1958... Il record di costo per un'opera di un antico maestro era finora appartenuto al Massacro degli Innocenti di Rubens (oltre 76 milioni di dollari). Donne d'Algeri (Versione O) di Picasso era invece stato venduto a 179,364,992 dollari.

L'asta del Salvator Mundi è stata un vero evento, che ha raccolto nella sala di Christie's, al Rockfeller Center, oltre mille tra collezionisti d'arte, mercanti, esperti e giornalisti, ed è anche andata on line in streaming. In soli venti minuti, l'opera ha visto il suo valore passare da cento a 450 milioni di dollari ed è stata battuta. Non è stato diffuso, ahimé, il nome dell'acquirente.

Now on air