La vera storia della falsa mano della Regina Elisabetta

Ha fatto il giro del web la notizia della mano falsa della Regina Elisabetta II. Ma... di cosa si tratta davvero?

La Regina Elisabetta II ha una mano meccanica da usare per salutare i sudditi quando è troppo stanca per agitare la sua mano vera: questa notizia ha fatto il giro del web e ha divertito tutti. Ma di cosa si tratta realmente? Ecco la vera storia.

A rivelare l'esistenza di una mano finta è stata la figlia della Regina Elisabetta, la Principessa Anna, che ha raccontato al giornalista e scrittore Robert Hardman la notizia. Hardman ne ha parlato nel suo libro "Queen of the World" e nel documentario che è stato tratto e così la vicenda della mano è diventata un vero scoop

A creare la mano è stato un gruppo di studenti australiani, che ne ha fatto dono alla Sovrana durante una visita ufficiale nel paese del Commonwealth. Gli studenti avevano ideato un guanto imbottito, posto su una pedana di legno, che avrebbe aiutato la Regina nel caso si fosse stancata di agitare la mano in segno di saluto.

La Regina Elisabetta si è divertita a tal punto alla trovata che ha portato con sé l'oggetto. La finta mano sarebbe adesso custodita nel castello di Balmoral, in Scozia, ed è sempre fonte di divertimento e di scherzi per la Famiglia Reale. Però fino ad ora non è mai stata usata: la Reina agita ancora la sua vera mano quando saluta i sudditi dai finestrini della sua auto...

Now on air