Dracula compie 121 anni

Nel maggio 1897 veniva pubblicato il celebre romanzo gotico di Bram Stoker

“In una di quelle grandi casse - cinquanta in tutto - su un mucchio di terra scavata da poco, giaceva il Conte! Era morto, o addormentato, non lo capivo - perché gli occhi erano aperti e immobili, ma senza l'aspetto vitreo della morte - le guance avevano il calore della vita pur nel loro pallore, e le labbra erano rosse come sempre.” 

Il conte Dracula, protagonista dell’omonimo romanzo di Bram Stoker, è il vampiro per antonomasia.

Nel maggio 1897 (il 18, o il 26, secondo le varie fonti), la bellezza di 121 anni fa, veniva pubblicata l’opera dello scrittore irlandese che si rivelò essere ultimo dei grandi romanzi gotici, divenuto presto un cult in tutto il mondo. La storia parla di Jonathan Harker, giovane avvocato inglese, inviato in Transilvania dal suo capo, Peter Hawkins, per gestire la vendita di una residenza a Londra a un nobile transilvano, il Conte Dracula. Solo successivamente Peter scoprirà il segreto di Dracula: il conte è un vampiro, entità non-morta che si nutre di sangue umano.

La descrizione di Dracula, il vampiro più conosciuto al mondo, era ispirata alla figura di Vlad III Principe di Valacchia, per la sua brutalità e suoi metodi sadici.

Nel grandissimo numero di adattamenti cinematografici, spicca il capolavoro "Dracula di Bram Stoker" di Francis Ford Coppola del 1992. Grazie a questo film, il regista statunitense ha ricevuto diversi riconoscimenti agli Oscar del 1993: migliori costumi, miglior trucco e miglior montaggio sonoro.

 

Now on air